Termometro CHF/EUR - 14.09.2018

All’apertura del 14 settembre 2018, il cambio CHF/EUR si posiziona sul livello 0,8852. Livello al di sotto del massimo ad un anno, raggiunto il 07/09/2018 pari a 0,8930.

L’andamento del cambio CHF/EUR è certamente influenzato dal clima di tensione internazionale, che persiste dall’inizio dell’estate 2018.
La nostra opinione è che il Franco Svizzero stia attraversando una fase di assestamento nei confronti dell’euro anche in virtù dei dati positivi fatti registrare dall’economia Svizzera.
Per favorire la crescita e gli investimenti esteri, la Banca Nazionale Svizzera potrebbe intervenire sul mercato per indebolire il Franco stesso.


Le nostre attese per il cambio CHF/EUR sono neutrali/rialziste.

Sia a livello Svizzero, che a livello Europeo; segnaliamo le principali rilevazioni macroeconomiche che saranno rilasciate tra il 14 settembre 2018 ed il 21 settembre 2018.Tali dati potrebbero influire sul valore del tasso di cambio CHF/EUR:
• 14/09/2018 Posizioni speculative nette sul CHF secondo la CFTC: Il report Commitments of Traders è considerato un indicatore per l'analisi del sentimento dei mercati e molti operatori speculativi ne usufruiscono per decidere se assumere una posizione rialzista o ribassista sul Franco Svizzero.
• 17/09/2018 IPC Annuale (Agosto 2018) – area euro: L'Indice dei Prezzi al Consumo (IPC) misura i cambiamenti nei prezzi di beni e servizi. Si tratta di uno strumento chiave per misurare in cambiamenti nelle tendenze di acquisto e l'inflazione in zona Euro. Dati superiori al previsto (2,1%) dovrebbe rafforzare l’euro mentre dati inferiori dovrebbero avere effetti negativi sull’euro.
• 20/09/2018 Decisione sul tasso d’interesse – Svizzera: La decisione della Banca Nazionale Svizzera (BNS) sui tassi d'interesse per il conseguimento della stabilità dei prezzi. Un tasso superiore al previsto (-0,75%) sarà positivo per il Franco Svizzero.

 

L'articolo a cura di www.cambiavalute.ch

0 - Commenti