Siete pronti per lo short?

Cari Amici,

domani in serata ci sarà l'annuncio della FED sui tassi di interesse e sulle future scelte di politica monetaria.

Sarà molto interessante capire come deciderà di muoversi nei prossimi mesi quello che a ragione è considerato il piu' importante player nel mercato dei cambi.

Infatti l'apprezzamento o il deprezzamento del dollaro dipenderanno principalmente dalle scelte di politica monetaria della FED.   

Le indiscrezioni che si trovano tra le righe della stampa specialistica fanno pensare alla prossima cessazione del Quantitative Easing e di conseguenza ad un apprezzamento del dollaro americano nel medio termine. Tuttavia non dobbiamo dimenticare che il rialzo dei tassi di interesse è comunque lontano.

Oggi sono usciti degli ottimi dati con riferimento alla fiducia dei consumatori (immagine allegata) e questo potrebbe convincere la FED a sospendere gli aiuti di stato. Questo riporterebbe l'economia americana su un binario piu' coerente con la realtà e non piu' drogato dalla finanza e dal debito come negli ultimi anni.

Quindi propongo:

Short EUR/USD a mercato nelle prime ore di domani pomeriggio stop a 1.28  target 1.25 per sfruttare il ribasso che vedremo (a mio avviso) dopo la conferenza stampa di Janet Yellen.

 

1 - Commento

Jean Christophe Dufour - 28/10/2014 19:00 Rispondi

Ciao Giovi, Condiviso con te il fatto che domani il QE non dovrebbe essere prorogato. Infatti da mesi la FED annuncia la fine di questo programma di acquisto di titoli di stato per fine ottobre, e nel complessivo gli indicatori di congiuntura indicano un miglioramento della salute dell'economia americana. La fine del QE anche se anticipato potrà sostenere una ripresa del $, tuttavia è anche molto atteso il modo in cui il comunicato (La Yellen domani non darà una conferenza stampa) dell'istituto monetario parlerà del mantenimento per "un periodo considerevole" dei tassi al livello attuale. Quindi non è detto che il $ andrà sulle cime. Dal mio punto di vista il 1,25 potrebbe essere raggiunto grazie alla debolezza dell'Euro consecutiva alla prossima riunione della BCE (Draghi l'altra volta non ha convinto e secondo me avrà voglia di mostrare che la BCE c'è!) Cordiale saluto JcD