Punto della situazione eur/usd

Salve a tutti, seguo il forum da circa un anno e tenevo a ringraziare il grande lavoro di tutte le persone che partecipano attivamente a tutte le analisi e cuìriostà pubbliacate.

Sono appassionato di trading da circa un anno e anche se sono molto giovane e vengo spesso criticato dai miai coetanei scolastici, questa notte ho deciso di pubblicare il mio primo articolo, mi scuso in anticipo se userò un linguaggio poco professionale e poco adatto.

p.s. non darò il mio putno di vista, ma proverò a fare un punto della situazione per una futura analisi operativa. Sarà un'analisi prettamente tecnica, poichè non sono capace ancora di implementare quella fondamentale contemporaneamente, solo da poco sto stuiando anche l'aspetto politico-economico.

MENSILE: jpg 1

Notiamo come di colpo d'occhio il cross nel lunghissimo termine sia a favore della moneta unica, con una trend-line rialzista che tocca i prezzi nei minimi nei seguenti: Marzo 1985; Ottobre 2000; Dicembre 2017 ( ho sbagliato nell' immagine); il cambio valutario si presenta molto costante, avendo contatti dei minimi ogni circa un decennio e mezzo. Inoltre anche i massimi toccati rispettivamnete nel: Settembre 1992 e Luglio 2018, verificano tale costanza, avendo un'alternanza di massimi e minimi di 7/8/8/9 anni. Inoltre vediamo che nell'arco temporale del Marzo-Luglio ci sono state due resistenze fondamentali (frecce nere) che hano causato il rimbalzo a favore dell'euro nel fine anno 2017 inizio 2018.

SETTIMANALE: jpg 2-3

Avvicinandoci di time-frame c'è la presenza di una  trend-line ribassista partita dal Luglio 2008 che sembra dire l'opposto del rimbalzo nel grafico mensile, ma che lo verificherebbe qual'ora la rompesse al rialzo. La trend-line tocca rispettivamente i prezzi nei punti di resistenza il: Luglio 2008; Maggio 2011; Maggio 2014; Gennaio 2018; anche questo time-frame si dimostra costante perchè i prezzi sono toccati ogni 3-3-4 anni. I volumi sono chiaramente rialzisti (minimi crescenti in contrasto con prezzi decrecsenti), e sembrano dire proprio che nel lungo termine il cross debba salire. Inoltre abbiamo un'ulteriore visione con lo strumento forchetta di Andrew (strumento ottimo per i ritracciamenti di prezzo), in cui i prezzi hanno toccato, con la formazione di un' iniziale resistenza, un supporto creatosi nel Maggio del 2010! (freccia nera) formando un'iniziale cambio di direzione, finito con un pullback sulla linea tratteggiata della forchetta, con conseguente rottura del supporto-resistenza. Nel medio periodo notiamo come il pullback non sia verificato dall'analisi volumica molto debole (jpg 3), non consona ai prezzi.

GIORNALIERO: jpg4

Nel grafico giornaliero si vede come l'analisi volumica sia verificata. In futuro si verificherà la validità della rottura della resistenza orizzontale (1.18). Le frecce nere indicano un possibile target nel caso in cui inizialmente la trend-line sia rotta al rialzo.

Questo è il mio punto della situazione, ho intenzione di pubblicare nel breve futuro una mia anlisi per potermi fare consigliare da tutti voi!

Ancora i miei complimenti ad investire.biz!

Che ne pensate?

Buona giornata di trading a tutti!!!

"Anche tu giochi in borsa?!"

"No"

"E allora cosa stai facendo?"

"investo"

 

 

3 - Commenti

vincenzo amantonico

vincenzo amantonico - 16/01/2018 09:19 Rispondi

Riccardo Ciattini

Riccardo Ciattini - 16/01/2018 12:00 Rispondi

Francesco M

Francesco M - 16/01/2018 13:24 Rispondi