Money Management e Broker quale scegliere ?

Premessa : Questo articolo rapprensenta il mio pensiero e il mio studio, non fà riferimenti a Boker specifici ma solo a cosè il FOREX e come mi vedo io all'interno di questo enorme circuito....

-----

Sono giorni che cerco la strada per individuare il Broker ideale per un Money Management, ma in realtà mi ritrovo sempre con dubbi è incertezze... Non riesco ad avere le idee chiare.

Vi espongo qui di seguito i miei studi sul Forex :

Il Forex , denominato FX mercato Interbancario, nel quale partecipano le più grandi banche del mondo.

Nel mio studio è emerso che a dirigere il banco diciamo sono le principali banche centrali, esponente più importante è la Federal Reserve, emerge infatti che 87% della movimentazione di scambi nel forex è diretta dal $ USD.
Operare nel mercato reale richiede capitali enormi, quindi l'accesso al mercato per noi è possibile, disponiile solo tramite Broker intermediari.

Qui arriva la domanda per il money management... La scelta del Broker giusto diventa fondamentale. Pertanto ho effettuato il seguente studio per cercare di identificare il Broker giusto per me.

I broker si suddividono in due tipologie base 

DD Dealing Desk

Questa tipologia di broker è la più comune denominata semplicemente Market Maker (MM), cioè replicano il mercato sottostante, creando un mercato parallelo a quello reale, i dati forniti sono quasi sempre corretti dipende dalla serietà del Broker, normalmente questa tipologia di Broker guadagna sullo spread che può essere variabile o fisso.

NDD No Dealing Desk

Questa tipologia di Broker ti fà operare sul mercato reale o quasi... A questo gruppo appartengono i Broker STP e ECN. Vediamoli nel dettaglio :

STP : "Straight Troough Processing", questa tipologia collega il Trader direttamente con i fornitori di dati al mercato interbancario fornendo si suppone il miglior BID e ASK disponibile al momento. I fornitori di dati possono essere altri Broker e mettere in competizione gli ordini fra Trader.

ECN : "Electronic Communication Network", Gli ordini vengono inviati direttamente ai liquidity provider, cioè ai fornitori di liquità come le banche che partecipano al circuito interbancario, ma possono anche appoggiarsi ai Broker.

La realtà in cui mi sono sorti tutti i dubbi dal mio stuio è questa, premettendo che questo è un mio studio personale che potrebbe anche essere sbagliato e mi potrebbe aver confuso le idee, se qualcuno sà spiegarmi in maniera più approfondita la cosa ne sarei felice.

Ecco il mio studio nel dettaglio :

Tralasciamo per ora la suddivisione dei Broker tra DD e NDD, in quanto per me vi è sempre un incrocio fra i due che sia MM,. STP o ECN, il circuito è come una sfera in cui noi rimbalziamo...

MM replica il mercato e lo sappiamo, ma STP e ECN che in realtà possono incrociare il flusso dati con altri Broker chi c'è lo dice a noi che questi fonti non arrivino direttamente da altri Market Maker, noi avremo l'impressione di operare sul mercato reale ma in realtà potrebbe non essere così, nonostante tutto questo dal mio studio, ho letto che il meccanismo è del tutto legale quindi nessun illecito infatti chiedendo ad alcuni broker che evidenziano la modalità di entrata al mercato in ECN, la risposta è stata che ??? ECN o no il mercato è sempre replicato !
Quindi secondo me per permettere al cliente l'accesso con leva in quanto senza i costi sarebbero alti da sostenere per piccoli Trader.

Andiamo avanti ...

Come faccio a capire se un Broker mi fà operare direttamente sul mercato reale, la risposta l'ho trovata dopo tante ricerche, se un broker ECN ti garantisce che puoi operare nel mercato con commissioni dovrà farti vedere la prondità del mercato ed il book ordini reali del mercato interbancario, cosa che la maggior parte non fà, in quanto come detto prima il flusso dati di comunicazione può provenire da un Market Maker, pertanto gira e rigira passiamo da un BROKER NDD ad un BROKER DD...

Pertanto mi sono rassegnato, dopo essermi schiarito le idee su che cosè il FOREX chi ci opera e come, ho deciso che la scelta del BROKER per uno come me è da fare non più sulla tipologia di entrata al mercato ma sulla serietà del BROKER.
 

Leggendo su i vari forum molti dicono di stare lontani dai Market Maker e di andare sui Broker ECN, ma la realtà è un altra secondo me ed è quella scritta su... Operare direttamente nel mercato Interbancario non è cosa di un Trader Reatail, ammeno chè sto Trader Retail non abbia un Portafoglio grande almeno quanto una mini banca, perchè per tutelarsi da tutti i rischi che incorrono nel mercato interbancario serve veramente un bel portafoglio...

Morale :

Rassegnandomi all'idea di operare obbligatoriamente con un Market Maker, sono andato a studiarmi come funzionano, come in realtà gudagnano e come poter tradare gestendo il rischio, perchè secondo mè alla fine i profitti possono arrivare solamente con un Money Management, l'onda del grande Trade Short o Long prima o poi arriva, ma se non ci tuteliamo prima da tutto il resto non gudagneremo mai abbastanza per coprire le perdite che potrebbero essere piccole e costanti o grandi e immediate senza un controllo.

Cosa ho capito dei Market Maker ?

Prima cosa che ho valutato : Deve essere serio, offrire un buon servizio e degli strumenti in grado di farti elaborare la tua strategia sia di Trade che di tutela.

Su cosa gudagnano ?


Piccoli guadagni sul singolo Trade:

- Spread

- Requote

- Rollover /Swap

- Commissioni su Rollover /Swap (Swap a credito o a debito a seconda dei Tassi d'interesse della banche centrali, variano a seconda dei CROSS le banche interessate) ma paghiamo commissioni lo stesso anche se riceviamo un accredito ci sono sempre trattenute influenzate da tante cose.


- Commissioni di Cambio Valuta, cioè se una Quote Currency è diversa dalla valuta del mio conto base nel mio caso EURO, pagherò una mini commissione, invisibile ma c'è, in quanto se supponiamo che io apro una posizione anche sullo stesso GBPUSD, il quote currency è USD, pertanto ipotizziamo di aprire in SHORT il valore dei pip sarà in $, quando chiuderò la mia posizione, il BROKER trasformerà i $ in EURO, quindi allo stesso tempo cosa avviene che io avrò esempio 100$ di profitto e dovrò convertirli in EURO, pagherò pertanto lo Spread attuale presente sul CROSS EUR/USD, ed anche una mini commissione dove privista... Certo mi sono voluto appuntare al millesimo, queste cose non influenzeranno di sicuro una piccola movimentazione di denaro... Però sapere è meglio che no...

Diventano Grandi perchè sommando tutto in un anno di Trade, fanno numeroni moltiplicandoli per tutti i Trader presenti nella piattaforma di un singolo BROKER.

----

Bene dopo che ho perso parecchio tempo ad inquadrare un pò la situazione, mi sono fatto un altra domanda ...

Replicano il mercato quindi in realtà la mia controparte sono loro... 

Se i miei Trade saranno profittevoli, loro perderanno soldi ? in realtà no perchè avranno dei sistemi per controbilanciare la cosa, quindi se il mio Trade è in positivo lo bilanciaranno con qualcuno che allo stesso tempo sta operando con una posizione contraria alla mia, avendo una strategia diversa, o proprio mal che vada se siamo tutti FORTUNATI e andiamo in positivo sui TRADE, avranno sempre il Mercato reale o un altro mercato di un altro Broker MM, sul quale potranno controbilanciare l'operazione, quindi o in un modo o in un altro la spuntano...

Ma se replicano il mercato e la mia controparte saranno sempre loro, se io perdo tutti i soldi che ho sul conto, non andranno a finire nel mercato interbancario, o almeno non direttamente... Quello che certo che andranno a finire sul conto del BROKER... in quanto vincente o perdente io opero sul suo di mercato.

Alla fine, Spread, commissioni ecc ecc ecc, servono solo a bilanciare i conti... la verità secondo mè è che se sei bravo a fare Trading sarai in positivo, vedrai i tuoi profitti nonostante tutto, ma la liquidità che otterrai per me sarà sempre non quella del mercato interbancario ma i soldi che ha perso qualche altro Trader...

Le mie scelte :

BROKER DD Dealing Desk, sicuramente perchè alla fine oltre a tornare sempre là come già ampliamente illustrato secondo le mie idee, ti tutelano dal perdere più di quanto disponi e ci sono

BROKER molto molto seri e chi mettono a disposizioni strumenti sia di trade per le analisi e sia possibilità di gestire al meglio il tuo money management per evitare di bruciare il conto ecc, alcuni vantaggi sono che i più seri non fanno Requote utilizzando il sistema price improvement, ti facilitano l'accesso al miglior prezzo disponibile (diciamo fregandoti il meno possibile), tutela con stop loss garantiti (ecco questa la dice tutta sul discorso della replica del mercato, se lo garantiscono che vuol dire ? che in presenza di slippage cioè che non c'è nessuno nel mercato sottostante al momento disposto a aprire una posizione opposta alla mia nel pianeta, se la comprono loro la mia operazione.. proprio perchè sono loro la mia controparte) questo garantisce un money management perfetto e sicuro calcolando anticipatamente la mia massima perdita ed infischiandomene dell'evento che potrebbe accadere e che con la foruna che mi ritrovo capita proprio quando apro io la posizione, bruciandomi tutto e di più... Questo per me è il fattore principale perchè essendo mercato replicato BROKER che non operano seriamente e magari che non sono nemmeno regolamentati potrebbero far comparire Spike che non esistono in realtà..pertanto bisogna andarci con le pinze nella scelta e leggere bene il contratto. Come ben evidenziato quasi in tutti c'è la voce Conflitti D'interese... ecco chi sà perchè eheheh.

Pertanto la scelta sarà di un Broker serio, affidabile, regolmentato, che mi protegga dai rischi e che mi offra strumenti per una buona analisi.

Questo è il mio pensiero, se ho sbagliato ad inquadrare qualcosa e volete aiutarmi a capire meglio ne sarei felice.

Man mano posterò le mie idee per cofronto come in questo caso.

Grazie per l'attenzione.


 



 

11 - Commenti

Silvia Nava - 20/08/2016 12:38 Rispondi

Grande articolo complimenti.

Christian Gentile - 20/08/2016 18:20 Rispondi

Grazie Silvia

Matteo Montu' - 20/08/2016 14:12 Rispondi

Guarda, l'articolo è fantastico... chiaro e a mio avviso perfetto. Secondo me alla fine come hai detto tu si scegli per serieta. Come ho già detto non voglio fare pubblicità ma per serieta e qualità IG è favoloso... essendo quotati al london stock exchange e essendo nel FTSE 250 non possono permettersi cavolate. Niente stupidaggini con spike o cavolate simili e tecnologie leader nel settore tanto che per IG operano anche intere società. Non mi ricordo in che mese hanno fatto 8milioni di transazioni... immagina anche quanti soldi girano in questo mondo... IG offre delle esposizioni al mercato davvero abnormi che i clienti retail non possono immaginare eppure coprono anche noi. Secondo me sono i migliori

Christian Gentile - 20/08/2016 18:30 Rispondi

Ciao Matteo, grazie del consiglio lo terrò in considerazione.
Per mia politica in questo articolo non ho suggerito broker che ho valutato, perchè credo che la cosa più saggia per ogni Trader Retail sia quella d'inquadrare il Broker in base alla propria strategia e gestione del portafoglio. Ognuno di noi ha metodi d'inserimento dei Trade diversi, valutazione diverse, utilizzo di grafici diversi. In poche parole per me la scelta và ponderata in base a tanti fattori, quello perfetto non credo esista in quanto ognuno ha pregi e difetti, quel che certo è che molti prevalgono dalla grande folla di Broker...
Magari visto che sei cliente IG perchè non fai una recensione su pregi e difetti che hai individuato?

Matteo Montu' - 21/08/2016 03:01 Rispondi

Mah allora... delle recessioni sono già state discusse sul sito... se digiti su internet se ig è sicuro finisci su una pagina di investire.biz Allora per la mia modestissima opinione IG (oltre ad essere il broker che utilizzano Luca ed Enrico) è trasparente, utile per trader esperti e utilizza tecnologie che non danno sorprese :). Hai sempre tutto sotto controllo e qualsiasi variazione avvenga nelle clausole viene comunicata con largo anticipo. I margini sono tra i più bassi sul mercato e gli spread a mio modo di vedere sono i migliori... per quanto riguarda i clienti retail per le prime settimane possono operare con frazioni di MINI lotti, i clienti "grossi" lasciamo perdere... Da poco gli stop garantiti possono essere impostati a operazione in corso e richiedono un costo solo se vengono colpiti. Per fare analisi rendono disponibile la piattaforma Pro Real Time (trading direttamente sui grafici) ed è davvero completa. Offrono anche l'applicazione mobile che è davvero utile per monitorare gli ordini a mercato (sembra una cosa scontata ma non lo è). Fanno anche da sostituto d'imposta. Aspetti negativi non li vedo, fanno il loro lavoro ed hanno una vasta gamma di mercati (10mila) con svariati strumedi trading per diversificare. Un broker costruito per chi fa trading di lavoro...

Matteo Montu' - 21/08/2016 03:08 Rispondi

Inoltre conosco molti trader che con il terremoto Eur/chf (io non ero ancora trader) utilizzavano IG e li si è capito quali fossero i broker seri e quali no, molti sono andati in palla e IG non è tra quelli, parliamo di una società che per rimanere leader continua a migliorare ed investire. Se dovesse succedere una cosa che lei ha documentato mi spaventerei sul serio

Matteo Montu' - 20/08/2016 14:28 Rispondi

Comunque il fattore slippage avviene solo come sai in casi estremi quando nessuno nel pianeta ha un ordine contrario... davvero difficile (se non impossibile) nelle situazioni normali

Christian Gentile - 20/08/2016 18:52 Rispondi

Si certamente ma ti assicuro che se vai a dare un occhiata in giro ai grafici di diversi Broker anche ben pubblicizzati ti rendi conto degli errori presenti nei grafici con dati errati o manomessi.
Ultimamente stavo utilizzando MT4, mi stavo esaminado un cross major... cioè parliamo di un cross abbastanza tradato e l'errore che ho trovato mi ha fatto cadere le braccia... stato testando alcuni studi che sto facendo di analisi tecnica, passando dai vari frame, arrivo ad un certo punto sul W1... (ti allego la foto) insieme all'erroe sulle candele ho messo un altra GAP di 167 punti su un altro cross major, GAP che su altri broker non vi era traccia. Penserai "Si ma chissà in quale Broker sei andato a finire", ti assicuro che è abbastanza grosso e mi suona strato che ci siano errori del genere. Naturalmente mi sono incazzo perchè dopo tutto quello che avevo tracciato ho dovuto chiudere i grafici e cestinare il mio lavoro. La risposta del Broker è stata, grazie della segnalazione ci scusiamo per il disagio ma non è un errore nostro in quanto i Tick sono corretti ma c'è stato un errore nei dati verso mt4, i tecnici stanno risolvendo, fra qualche giorno potrà visionarli in maniera corretta... 
Bhe questo è stato il fattore scatenente delle mie ricerche... la domanda ti sorge spontanea, questo io l'ho visto perchè palese, ma quando mi traccio un entrata al mercato sul grafico non avrò mai più la serenità che le candele e grafici che vedo siano corretti...
Ecco perchè consiglio prima di realizzare studi sui grafici, andate alla ricerca del giusto strumento di analisi tenica, io personalmente non ne voglio più sapere di Metatrader... Ma non per il software di per se, ma perchè non rientra nei miei schemi di gioco, poi magari approfondiamo.

Guarda qui Matteo e dimmi se ti pare normale :)

Alessio Gruenbacher - 20/08/2016 22:54 Rispondi

hai perfettamente ragione, anche io non uso i grafici dei broker ma quelli di terzi con i prezzi ufficiali del mercato, per questo mi trovo benissimo con prorealtime, una volta usato non ne posso più fare a meno, non mi trovo per niente con mt

Matteo Montu' - 21/08/2016 02:37 Rispondi

Ma che azz??? Scusa, mi sembri uno che non piace pubblicizzare le cose ma di che broker si parla??? Potrebbe essere utile a tutti!!! Che schifo.

Christian Gentile - 22/08/2016 08:03 Rispondi

Matteo il mio non è un post di critica nei confronti dei Broker, gli errori possono capitare a chiunque, parliamo sempre di repliche di mercato quindi alla fine nei contratti c'è scritto ovunque che possono creare un mercato su di noi. Per quanto riguarda gli strumenti, MT spopola fra i trader, non capisco che abbia di così fantastico... Sto mettendo un pò sotto sopra le funzioni di Prorealtime e come dici tu Alessio, una volta che usi PRT è impossibile pensare solo di aprire MT per fare un analisi. Qui non posso fare a meno di fare pubblicità, per un trading lungo e costruttivo Pro Real Time è fantastico. 
Comuque ho visto che c'è ne sono anche altri per le analisi ma da un occhiata veloce non penso che PRT sia sostituibile con altro, almeno per chi come mè analizza un sacco di cose i piani di lavoro sono obbligatori.

Ora ho finito comunque la fase di studio sui Broker e mi sto dedicando all'analisi, sto scrivendo un piccolo software per avere dettagli approfonditi su ogni cross, credo che più informazioni si hanno meglio è. Per niente i grandi Trader dicono di sapere vita, morte e miracoli di un cross prima di operare.
Scrivere l'argortimo di calcolo non è facile, sto pensando in questi giorni a cosa fargli elaborare...

Secondo mè l'unione fà la forza quindi se volete condivido la mia idea e magari la implementiamo se vi sembra utile