Il parere di UBS sul cambio EURO / DOLLARO

La FED (bance centrale americana) ha di nuovo comunicato l' intenzione di alzare i tassi durante questo anno, al fine di contrastare il deterioramento dei dati economici e la perdita di posti di lavoro.

La Fed, inoltre, comunica che il rallentamento dell' economia è solo momentaneo ma, nonostante questo, l' euro contro il dollaro ha raggiunto il livello di 1.12.

Storicamente, dopo importanti rialzi del dollaro, ci sono stati importanti rimbalzi, esattamente come in questo caso.

PEr i motivi sopra citati, crediamo che il dollaro non abbia conlcuso il suo ciclo di forza.

L' economia americana rimane la piu' forte al mondo e, contando una certa instabilità nell' area euro, pensiamo che il cambio eur/usd si dirigerà in area 1.02 entro i prossimi 3 mesi.

2 - Commenti

master fx - 04/05/2015 11:39 Rispondi

Ciao Luca

visto che ci avviciniamo al fatidico giugno (probabile mese designato al rialzo tassi USA) vorrei fare delle ipotesi:

-ipotesi 1: a giugno gli Usa alzano i tassi e l'euro va giu fino a 1,02/1,00

-ipotesi 2: a giugno non arriva il rialzo dei tassi Usa ..a questo punto sarebbe molto probabile un rimbalzo dell'euro verso 1,15/1,18 per poi da li tornare a scendere verso il target naturale di 1,00 in previsione del rialzo tassi Usa ormai quasi certo entro settembre/ottobre.

Che ne pensi?

Grazie

Luca Discacciati - 04/05/2015 14:26 Rispondi

non posso che essere d'accordo... forse 1.18 è un po alto, ma a 1.16 ci puo andare senza problemi