GBPAUD e Stagionalità al 26.10.2018

Buongiorno traders,

vediamo uno spunto operativo su GBP/AUD che è stato trattato anche ieri nel webinar del mio servizio.

 

ANALISI TECNICA e STAGIONALE

Ho tracciato le trendline di questo mese, il prezzo aver rotto la prima al ribasso dall'area di 1,83. Secondo la teoria ora dovremmo aspettarci l'arrivo sulla trendline inferiore e più precisamente io lo aspetto in area 1,80 (ellisse arancione). Cosa farà il prezzo?

L'analisi stagionale (seconda immagine) mostra come quest'anno la perioditicà degli eventi sia stata ben rispettata su questo strumento quindi possiamo affermare che siamo comunque in un trend rialzista a stagionalità rialzista. Da questo io deduco che questa rottura al ribasso possa essere una occasione d'ingresso long, come fosse un ritracciamento più marcato.

 

ANALISI MACROECONOMICA

 

Due paroline vanno spese sul Regno Unito. Negli ultimi giorni gli analisti confermano che al 95% si è trovato un accordo con l'UE per l'uscita dall'Unione. Detto questo i problemi non sono mancati, qualunque sia l'accordo che Teresa May troverà con l'UE dovrà comunque farlo votare al Parlamento del Regno Unito il quale dirà l'ultima parola.

Questo genera tantissime tensioni per i mercati. Si parla di Soft Brexit (ovvero Brexit leggera) e di Hard Brexit (Brexit dura). A seconda dell'accordo trovato e poi votato dal Parlamento si avranno delle conseguenze sui mercati.

L'opzione che lascerebbe la situazione più "integra" è senza dubbio la Soft Brexit, ovvero che il Regno Unito continui a far parte del mercato unico e che non vi siano dogane tra Irlanda e Irlanda del Nord.

Nota: La questione dell'Irlanda costituisce un capito fondamentale per la politica della May del futuro del suo governo, costituisce quel rimanente 5% secondo cui gli analisti credono che non si raggiunga un accordo.

Cosa possiamo dire a fini puri speculativi? Il dato che ci interessa è quel 95% di conferma sull'accordo. Questo rimuove la possibilità di una Brexit "No-Deal" (senza accordo) il che fa ben sperare per i mercati oltremanica. Il particolare una soft Brexit vedrebbe ripartire di gran forza la sterlina.

 

OPERATIVITÀ (terza immagine)

La sterlina rimane per stagionalità rialzista ed in particolare il dollaro australiano continua a perdere punti in generale anche contro altre monete. Abbiamo visto che la situazione politica comunque ha rasserenato i mercati con l'esclusione quasi certa di un "No-Deal". Quindi in tutti i casi sia Soft che Hard Brexit la sterlina cadrebbe in piedi.

Ordine LONG da 1,798 - stop di 165pt.

Target non di lungo perido come sono solito fare ma più corto, in area 1,84. Decretando così un R/R di 2,5.

Cosa ne pensate?

 

Buon Trading a tutti!

Rosssss

------------------------------------------------------------------------------------

Se sei interessato a questo stile di trading ti invito a seguire il mio servizio "A caccia di Stagionalità" ed insieme vedremo alcune delle operazioni più reddizie a lungo termine grazie alla stagionalità utilizzando il nostro utilissimo Forecaster!

3 - Commenti

Andrea Salvini - 26 ottobre 16:14 Rispondi

seguo

lorenzo gori - 28 ottobre 09:05 Rispondi

Bungiorno Rossano,

tutto ok, ma perche' avere come targhet 1.84 quando la stagionalita  (visto come lo ha rispettato) vediamo chiaramente nuovi messimi  ben superiori a 1.84 per il 23-25 novembre?

Rossano Montori - 29 ottobre 08:59 Rispondi

Ciao Lorenzo,

ho proposto questa operatività come di medio termine. Nulla toglie che invece di mettere il target si possa lasciar correre e mettere lo stop in guadagno pian piano.

Ho presentato questa operazione con target 1.84 perchè ogni settimana arrivano aggiornamenti sul caso Brexit. Non abbiamo la certezza assoluta della risoluzione bevevola (soft brexit) quindi ho cercato il target più realizzabile. Se va oltre ben venga a chi opera di lungo :)

A presto!