EURO - STERLINA: QUO VADIS?

Il rapporto di cambio fra la moneta unica e la sterlina britannica non è una coppia molto tradata, è però molto tecnica e disegna spesso interessanti pattern grafici.

Al momento si è creata una forte resistenza in area 0,804, che ha fermato più volte la risalita dei prezzi. Allo stesso tempo i minimi sono crescenti, ma siamo ancora una volta vicini alla parte bassa dell’imbuto, i area 0,7880. Primo supporto dinamico lontano solo una ventina di pips, i primi statici a 0,783 e 0,78.

Va poi considerata l’area 0,775-0.777, dove sono collocati i minimi olimpici del 2012 e del settembre 2014.

Quali le prospetive future, con una Gran Bretagna trascinata da Londra e nel complesso in grado di viaggiare ad un passo più spedito dell'Eurozona?

Senz'altro un ruolo chiave lo giocheranno le rispettive politiche monetarie con due domande chiave a cui rispondere:  1) Draghi ed il QE: come si muoverà (se si muoverà) la BCE? 2) Carney e la BoE: Quando alzano i tassi di interesse a Lombard Street? (Cercando di frenare la speculazione immobiliare, senza però provocare troppi scossoni)

0 - Commenti