EURCHF short da 1,2056 s.l. a 1,2061 t.p. 1,1993

Osservando il trend in atto dal maggio 2013 l'indebolimento de cambio  potrebbe proseguire sino ai minimi del 2012.

La deviazione standard a -2 con significatività .92 con time frame settimanale su 75 periodi è già stata oltrepassata più volte.

Osservando la mediana dello Schiff Pitchfork applicata agli andamenti del cambio tra marzo e maggio scorso si potrebbe considerare la prosecuzione del trend sino all'incrocio con i minimi del 2012.

In quest'area l'atteso intervento della Banca Centrale svizzera,  ricordando anche le riflessioni sull'oro e sulle riserve d'oro  esposte i nella viedoanalisi dei giorni scorsi. 

 

3 - Commenti

Salvo Aiello - 07/11/2014 14:15 Rispondi

La prima volta che vedo un'analisi con prospettive short riguardanti questo cross, sicuramente influirà l'esito del referendum no?!

aldo ronchi - 10/11/2014 18:19 Rispondi

Gentile Salvo, la mia è solo analisi tecnica, salvo la volontà espressa della SNB di intervenire in area 1,2.

Jean Christophe Dufour - 07/11/2014 17:45 Rispondi

Infatti Eur/Chf sembra uscire con forza del canale in atto da agosto scorso a 1,2035/1,21, Il trend è ribassista da tempo e sotto pressioni (referendum, tensioni geopolitiche, debolezza dell'Euro...) Quindi è ora di approfittare del prossimo rimbalzo per chiudere le posizioni long ed per i più prudenti aspettare per capire come andrà finire JcD