Euforia del trading

Oggi mi e' venuta voglia di scrivere un' articolo, premetto che non l'ho mai fatto in vita mia, condividere opinioni sentimenti soprattutto, mi sto rendendo conto che il trading e' sentimento ed emozione .

Faccio trading da due anni  ma mi sembra che non arrivo mai a sapere tutto quello che serve .

Ho letto quasi tutti gli articoli su questo sito e anche altri siti , ma non c'e' mai stato nessuno che descriva la parte piu' importante secondo me e come gestirla .

quando ti prende la paura di perdere tutto il tuo capitale con un solo movimento , poi appena chiudi (in perdita) ti accorgi che comincia ad andare dalla tua parte .

Oppure quando sta andando dalla parte giusta e non ti accontenti mai a tal punto che arrivi sempre alla perdita perche' si voleva di piu' .

Non ho mai visto scrivere una volta da nessuno .......che si e' perso tutto o quasi tutto .. sembra sia quasi un tabu' o una specie di sfiga da scacciare e quindi non si parla.

Vorrei chiedere ai piu' esperti come cavolo si fa a rimanere completamente distaccati da tutte queste miriade di sentimenti paure euforie che secondo me sono le peggiori da controllare ? 

Esiste un modo o una tecnica o qualsiasi altra cosa che ti faccia rimanere calmo e tranquillo e non ti spinge ad andare a guardare il grafico ogni 10 minuti ? 

 

10 - Commenti

Valerio Zambelli - 17/02/2016 12:10 Rispondi

ho lo stesso problema anche io...!

mario serra - 17/02/2016 12:18 Rispondi

La risposta te la voglio semplificare al massimo....lavorare con metodo, stop loss sempre in macchina.

Credo anche che per dominare certe emozioni nel trading occorrano anni di lavoro, prendi una perdita? ricomincia da capo e segui il metodo che piu' ti si addice....scalping, intraday , long day etc.

ciao

Roberto Palluzzi - 17/02/2016 12:22 Rispondi

Bell'articolo, complimenti Morena, per quanto riguarda il "tabù" del non dire che si è perso tutto l'ho superato :-) mi sembra di averlo già detto in altri articoli , mi è accaduto il 3 dicembre... ero sicuramente meno "preparato" di adesso, anzi più che preparato direi cosciente di ciò che si sta facendo, avevo guadagnato molto (avevo triplicato l'investimento iniziale che per la cronaca era 5.000€) in soli 3 mesi da totale novizio, in barba alle più elementari "regole" non del trading, ma del buon senso :-) , detto ciò oggi per stare sereno, studio lo strumento che vorrei tradare ed applico quello che ne ricavo, metto il target, lo stop loss, se va dal verso giusto metto lo stop loss in pari e la vivo in maniera molto più "sana" , chiaro che la curiosità resta di seguire e controllare, ma questo credo sia normale, in quel momento noi abbiamo investito dei soldi ed è naturale controllare i nostri investimenti.

Un saluto

Roberto

Andrea Borgarello - 17/02/2016 12:23 Rispondi

Ciao,

io ho provato un po' tutte le emozioni descritte nel tuo articolo, ed ho anche provato purtroppo le brutte sensazioni di vedere il conto bruciato; non ho tantissima esperienza nel mondo del trading, ma posso dirti che per poter operare correttamente, devi avere delle regole ben chiare in testa, ed applicarle in maniera sistematica per poter arrivare ad un distacco tale da non avere più quelle sensazioni spiacevoli che alla fine sono quelle che ti fanno mettere mano ai trade che magari stanno andando bene o comunque hanno molta probabilità di farlo.

Ma soprattutto usare un piano di money management corretto che ti permetta di subire le perdite senza intaccare in maniera sostanziale il tuo capitale 

Spero di essere stato di aiuto.

Andrea

master fx - 17/02/2016 13:24 Rispondi

Ciao Morena

anch'io conosco bene tutta la gamma di paure ed emozioni da te descritte ed è impossibile non ammettere (come tutti) di aver perso il capitale più volte nella mia esperienza di trading pluriennale, sempre per colpe mie e solo mie.

Solo nel momento in cui mi sono imposto di seguire delle ferree regole che arginassero i miei soliti errori ho iniziato ad ingranare positivamente nel forex. Tutti conosciamo quali sono i nostri errori e solo noi possiamo autoimporci di non rifarli più.

Quindi ti consiglio prima di tutto quella che è la chiave di tutto: un rigido money management. Nello specifico ti consiglio di usare non più del 1% del capitale a trade, ma dire ciò senza tener conto anche della leva utilizzata non basta, per cui ti consiglio espressamente l'1% a leva x25. Il tuo obiettivo deve essere fare tanti pips con un buon profitto quando il trade è giusto e non pochi pips per un profitto stratosferico....perchè se il trade dovesse essere sbagliato questa sarà la strada per perdere tutto!

Lo scalping è troppo pericoloso..lascialo perdere! Fai trading a medio lungo termine e starai tranquilla!

Quindi non basare la tua strategia su TF troppo bassi ma vai più su orizzonti settimanali che sul giornaliero, perchè i falsi segnali intraday abbondano, per cui a volte è anche utile pianificare i trade a freddo, cioè addirittura nei fine settimana se si ha una visione chiara dei fondamentali del mercato in questione. Poi molto spesso i grafici settimanali o anche mensili sono così chiari che basta dargli un'occhiata per capire tutto. Solo cosi supererai l'ansia del controllare spesso i grafici. 

Morena Almadori - 17/02/2016 15:25 Rispondi

grazie .....mi siete stati utili ....perlomeno non mi sento la pecora nera ;)

i primi tempi ho avuto buoni profitti e ad oggi non capisco come ho fatto visto che ero molto meno preparata di ora .(la fortuna del principiante? )

Cerchero ' di tenere a mente ogni consiglio ricevuto .

grazie 

luigi di gennaro - 17/02/2016 16:21 Rispondi

Scagli la prima pietra chi è senza perdita

Paolo Patriarca - 18/02/2016 12:47 Rispondi

Io ho perso praticamente 8000 euro in tre mesi, per me può bastare così 

comunque neanche gli oppiacei causano emozioni così intense come il Trading con piattaforme con leva abbinate ad una scarsa padronanza di tale meccanismo perverso 

andrea tibaldo - 19/02/2016 06:22 Rispondi

Morena, se sei brava, anzi bravissa o anche fortunata se vuoi,  a fare gli spaghetti alla carbonara, non puoi pensare di aprire un ristorante. per aprire un ristorante devi sapere fare molto...ma molto di più. Oppure limitarti ai  "du spaghi ca à carbonara" per gli amici più intimi. tutti penseranno che saresti un ottima cuoca, ma alla fine è solo bravura o fortuna limitata a quell'operazione. A me successe la stesse cosa e tutt'ora succede. più vado avanti e più penso che la fortuna incide poco e mi domando anche io come ho fatto all'inizio a fare veramente degli ottimi trade. Ciò fino a quando il vento è cambiato ed io da ignaro non ho colto il cambiamento. Era l'incoscienza che tutto fosse semplice e facile. Facevo trade da 10 lotti mentre ora solo 0.1 lotto. nel mio caso fu solo fortuna prima e sfortuna dopo? forse, ma se sei in grado di cogliere l'aria che tira o almeno ri-conscere chi ne sa più te  e seguirlo, propri come se fosse un trend, alla fine qualcosa si impara. Col tempo e tanti soldi....Con questo non ti voglio "smontare" ; ben lungi da ciò, ma solo portarti la mia seppur breve esperienza. per quello che può valere. facci sapere come ti butta.

 

 

Morena Almadori - 19/02/2016 09:00 Rispondi

infatti hai ragione ..........ci vuole un gran padronanza del meccanismo .....nn lo so se riprendero' mai ..anche se non ho perso tali cifre ,  ma non perche' sono brava ma solo perche' non ce li ho messi sul conto trading .  ;)))....il mio sbaglio piu' grande e' stato farlo mentre faccio un altro lavoro e non e' possibile .vediamo aspettiamo tempi migliori e la mente piu' fredda  per ripartire se mai    ripartiro' .

buon trading a tutti ..............