Elezioni in Grecia: uno Tsipras più moderato al timone

Tsipras è ancora in sella! Synaspismos Rizospastikis Aristeras (Syriza ndr), il partito del primo ministro uscente Alexis Tsipras, ha raggiunto il 35.46% dei seggi secondo i risultati ufficiali delle elezioni pubblicati dal ministero degli interni greco.
Escono dal vocabolario i toni duri da antagonisti che avevano caratterizzato la campagna elettorale dell’anno scorso e i primi mesi dell’esecutivo guidato da Alexis Tsipras in coalizione con l’estrema destra di ANEL. Entrano invece toni più concreti e misurati, frutto di un percorso di governo che ha reso il primo ministro ellenico più consapevole dei limiti del proprio mandato.
Nel discorso inaugurale, Tsipras ha toccato argomenti importanti alla nuova sinistra greca come la lotta all’evasione fiscale e ad una maggiore equità nella redistribuzione delle risorse. E sembra sempre più chiaro come Alexis Tsipras sia il vero fondatore di un nuovo centro sinistra moderato anche in Grecia.
Buoni i risultati per il centro destra di Nea Dimokratia di Meimarakis che arriva secondo a 7 punti percentuali di distanza, ma in recupero rispetto alla debacle delle ultime elezioni. Il dato di fatto che esce da queste elezioni è che la Grecia si riappropria di una stabilità politica interna e conferma la propria stretta di mano con l’Europa.

Market Movers
8:00 Germania Indice prezzi alla produzione m/m cons. -0.3% prec. 0.0%
16:00 Stati Uniti Vendite case esistenti cons. 5.52m prec. 5.59m
18:00 Eurozona Conferenza stampa Nowotny (BCE)
19:00 Stati Uniti Conferenza stampa Lockhart (FOMC)
20:45 Canada Conferenza stampa Poloz (BOC)

EURUSD
La giornata di contrattazioni in Europa si apre in leggero territorio negativo rispetto ai massimi della sessione asiatica in area 1.1310. La moneta unica si attesta infatti poco sopra 1.13 in rialzo dai minimi a 1.1270 toccati settimana scorsa e che confermano il supporto dinamico rialzista di medio periodo (grafico). La delusione per i dati tedeschi di questa mattina e l’attesa per i dati sul comparto immobiliare negli Stati Uniti nel pomeriggio renderanno gli scambi poco mossi e potrebbero rendere le oscillazioni della mattina particolarmente laterali.

GBPUSD
La sterlina inglese si risolleva in apertura di settimana portandosi nuovamente in area 1.5550 con l’inizio della giornata di contrattazioni in Europa. Nessuna particolare novità di rilievo dal fronte macro potrebbe confermare il trend di recupero dai minimi relativi di venerdì e rincanalare il cable nel range tra 1.5550 e 1.5650. Tuttavia, mancando spunti di riferimento, l’attesa è per scambi a cavallo del livello minimo del trading range segnalato fino al pomeriggio.

USDJPY
Tokyo chiusa per festa nazionale e scambi per lo yen inchiodati sul livello di 120.00 nel rapporto con il biglietto verde. L’assenza dei giapponesi sui mercati si fa sentire con la divisa del Sol Levante in balìa degli eventi fino al pomeriggio quando sui dati statunitensi potrebbe perdere ulteriore terreno qualora venisse confermata la tendenza positiva del mercato immobiliare a stelle e strisce. Tuttavia i target di giornata sono piuttosto contenuti e non dovrebbero superare i 50 pips al rialzo o al ribasso.

ISCRIVITI AI PROSSIMI WEBINAR => Clicca qui

0 - Commenti