COT Report: ecco come sfruttarlo per operazioni di "breve"

Buongiorno a tutti,


durante l’ultimo webinar del Lunedì abbiamo parlato del COT Report e, tra le altre cose, avevamo segnalato una situazione da monitorare sulla sterlina britannica.
Come ricorderete GBP si trovava su valori estremamente alti di open interest e nel corso dell’ultima settimana si era già notata una sorta di “pausa di riflessione” con le net positions che erano rimaste invariate al valore di 40,9 punti percentuali.
Avevamo poi aggiunto che tale scenario sarebbe potuto essere il preludio ad un’eventuale cambio di direzione nei posizionamenti dei grandi speculatori.
Se ci focalizziamo sulla trasposizione grafica (fig. 1) dei valori che mostrano la forza delle valute comparate tra loro che avevamo mostrato durante il webinar possiamo notare che:

Dati relativi al 3 Aprile:

EUR -28,30%
GBP +23,62%
USD -13,47%

Dati relativi al 10 Aprile:

EUR +28,95%
GBP 0,00%
USD +14,16%

Le variazioni dicono chiaramente che GBP ha perso forza, mentre EUR ed USD ne hanno acquistata con differenza abbastanza significative tra i due rilevamenti.

Sui grafici di EURGBP (fig. 2) e GBPUSD (fig. 3) vediamo come nel corso dell’ultima seduta settimanale le quotazioni abbiano poi effettivamente subito significative variazioni a sfavore delle sterlina britannica.
Per entrambi gli strumenti la giornata di lunedì 16 Aprile ha chiuso le quotazioni registrando nuovi minimi (su EURGBP) e nuovi massimi (su GBPUSD) di periodo, per poi ritracciare dal giorno seguente ed andare a chiudere la settimana con un movimento di circa 140 punti per quanto riguarda EURGBP e di ben oltre 300 punti per GBPUSD.

Gli ultimi dati del COT ci confermano la tendenza evidenziata sopra:

EUR +20,41%
GBP -5,62%
USD +21,28%

Durante l’ultima settimana i grandi speculatori hanno rivisto i loro posizionamenti su GBP andando ad aumentare in percentuale maggiore l’apertura di contratti short, di conseguenza la net position sulla sterlina britannica è scesa al 38,6%.
Vedremo se il movimento dei prezzi dell’ultima settimana sarà un semplice ritracciamento o qualcosa di più significativo che porterà eventualmente anche ad un cambio del trend.

---

Acquista il COT Report Digest
 

5 - Commenti

mirko mancini

mirko mancini - 23/04/2018 10:00 Rispondi

Valerio Zambelli

Valerio Zambelli - 23/04/2018 11:13 Rispondi

Valerio Zambelli

Valerio Zambelli - 26/04/2018 12:43 Rispondi

Valerio Zambelli

Valerio Zambelli - 01/05/2018 11:05 Rispondi

Jacopo Romagnoli

Jacopo Romagnoli - 07/05/2018 23:58 Rispondi