Come utilizzare la verità del Client Sentiment, a favore?..

Buon giorno a tutti,

Colleghi del forum vi lancio questa idea se vi và.. Parliamo insieme del Client Sentiment e della sua lettura?

Non posso negare che tra tutti gli strumenti è quello che mi affascina di più, è quello che più di ogni altro guida le mie scelte a lungo termine ed è quello che mi rimane più misterioso da interpretare. Nei corsi di Luca Discacciati e company si sottolinea spesso che il 90% dei trader perde soldi nel complesso meccanismo del mercato. Ecco che a prima vista la lettura del client sentiment dovrebbe essere orientata nella direzione opposta della massa. Ed è qui che apro i miei più grossi dubbi per imparare come leggere questo strumento.

1 Dubbio:)  Ma se ad esempio il client sentiment su un mercato segna che il 70% dei trader sono posizionati short ed il 30% long, si dovrebbe optare per una scelta long per differenziarsi dalla massa?.

2 Dubbio:)  Ma se perde il 90% dei tarder, significa che dovrebberò perdere sia le posizioni long che quelle short?..

3 Dubbio:)  In teoria se tanti trader molto al disopra della Maggioranza punta in una drezione, come riesce il mercato a far perdere quelle posizioni se godono di maggior forza?

Vi siete mai fatti anche voi queste domande?..

P.S.: Ringrazio in anticipo tutti coloro che gentilmente parteciperanno a questa discussione offrendo la loro tesi in merito al Client Sentiment, l'obiettivo di questo post è semplicemente acoltare le vostre esperienze in meirto, per trovare una chiave di lettura di questo fantastico strumento

6 - Commenti

Matteo Montu' - 17/04/2016 16:48 Rispondi

Allora, se non sbaglio il client sentiment indica la direzione presa dai clienti ESCLUSIVAMENTE DELLA PIATTAFORMA IG, quindi considerando che la piattaforma di ig è utilizzata da trader molto professionali starei attento ad interpretare il client sentiment, inoltre non voglio nemmeno guaradrlo perchè voglio ragionare con la mia testa e non voglio farmi condizionare in nessun modo. ATTENZIONE a cosa dici nel punto 3, con i CFD operi mediande intermediario e non possiedi il sottostante quindi tu non influenzi il mercato, il punto due non l'ho capito. Ti consiglio di basare le tue strategie di trading non sul client sentiment.

Cristian Palazzetti - 18/04/2016 12:12 Rispondi

Buon giorno Matteo, al punto due, volevo solo esaminare la teoria che il 90% dei trader perde soldi.

Perciò se io ad esempio ho un Client sentiment a 70/30, se perde il 90%, dovrebbero perdere entsmbe le posizioi

:-)

Marco Nunzio Carmentano - 17/04/2016 17:44 Rispondi

CIao Cristian, cercherò di rispondere in breve alle tue domande.

Il client sentiment raccoglie le percentuali dei posizionamenti dei clienti di un broker.

I clienti di un broker potrebbero essere sia trader retail ( noi piccoli trader che facciamo parte della massa, il cosiddetto parco buoi) che secondo le statistiche sono dalla parte sbagliata del mercato diciamo 90%; poi ci sono i Large speculators che sono ad esempio i market maker ( quelli che hanno tanti soldi per fare operazioni di speculazione); e poi ci sono i commercials ad esempio grandi multinazionali ( sono quelle che hanno interesse nello strumento tradato e coprono i rischi legati all'attività investendo ad hoc). Ti rimando ad approfondire il C.O.T. index per maggiori info a riguardo.

In realtà il client sentiment raccoglie le posizioni dei trader retail ( credete che le mani forti che muovono il mercato non abbiano accesso diretto ai mercati e facciano trading con un broker qualsiasi?)

Se quindi il 90% degli small traders perde e il client sentiment ci dice quanti di questi sono long o short questo va preso come indicatore contrarian cioè bisogna fare il contrario di quello che fanno gli altri.

1) se il 70% è short e 30% long bisogna mettersi long per fare il contrario di quello che fa la maggior parte dei traders;

2) Dire che il 90% dei trader perde sta ad indicare che su 100 trader 90 perdono e 10 vincono non che il 90% dei long perde e il 30% degli short perde... quindi se ci sono 70 long e 30 short probabilmente 69 long perdono e 21 short perdono quindi 1 long guadagna e 9 short guadagnano questo perchè il mercato non va in maniera univoca da una parte e alcuni pur essendo dalla parte giusta chiude in perdita le posizioni.

3) Quelle posizioni non godono di maggior forza perchè il client sentiment tiene conto degli small speculators che in rari casi spostano il mercato insieme e da una stessa parte, mentre i large speculators sono invisibili e operano di solito per brevissimi periodi ( vedi gli spike) proprio per bruciare gli stop di quelli piccoli e sono quelli che davvero possono decidere dove far andare i prezzi perchè stiamo parlando di singoli ordini con quantità enormi che appunto spostano il prezzo.

Questo è un argomento molto ampio, tralatro il client sentiment non è uno strumento statico ma dinamico quindi andrebbe analizzato nell'evolversi del tempo, si potrebbero anche studiare divergenze tra prezzo e valore del client sentiment ... ho cercato quindi qui di cercare di chiarire alcuni punti chiave

Cristian Palazzetti - 18/04/2016 12:15 Rispondi

Grazie Maurio, veramente una risposta molto esaustiva

luciano cagnetta - 18/04/2016 10:26 Rispondi

Ciao a tutti, alcune riflessioni:

1 - il Client S. dice la "direzione" di un gruppo spesso molto piccolo di traders rispetto alla totalità

2 - NON dice il prezzo di entrata in posizione e da quanto tempo sono entrati

3 - Molto spesso il dato generale è in netto contrasto con il CS dell'ultima ora o di timeframe diversi

Luca ormai è un "essere vivente con il DNA a grafico", invece che ad elica, e  va molto ad esperienza e istinto, io credo che usi il CS solo come conferma di quello che pensa, starei molto attento a considerarlo uno strumento determinante per le proprie decisioni, naturalmente IMHO come dicono i chattari (In My Humble Opinion ( a mio modesto avviso)). 

Cristian Palazzetti - 18/04/2016 12:18 Rispondi

Questa discussione ragazzi sta diventando molto interesasante a conferma secondo il mio avviso che il Client Sentiment è un bellissimo strumento.

Quasi voi tutti avete segnalato il fatto che il Client sentiment è di IG con i volumi che può muovere il singolo Broker, probabilmente anche se è di un piccolo broker potrebbe comunque indicare i posizionamenti del mercato essendo le persone molto simili.

:-)