Cameron alza la voce con l'Unione Europea

Come anticipato ieri, in Portogallo il governo conservatore di Coelho non riesce a vedere la luce punito da un voto di fiducia che rimette nelle mani del presidente il mandato governativo che ora dovrebbe essere consegnato alle forze socialiste che ora riceveranno l’incarico di formare un nuovo esecutivo dopo che la situazione portoghese era uscita dalle urne già precaria. La risposta del mercato non si è fatta attendere con un allargamento marcato dello spread sui titoli portoghesi. Il mandato è ora rimesso nelle mani del presidente Silva che dovrà decidere come affrontare il nodo politico senza tuttavia la possibilità di rimettere il mandato del parlamento alle urne.
Di particolare rilevanza, inoltre, il discorso tenuto ieri dal primo ministro britannico David Cameron che ha parlato a Londra circa il programma di negoziazioni con l’Unione Europea in vista del referendum che potrebbe decidere la permanenza di Londra nel club europeo.
Cameron ha posto l’attenzione su quattro punti principali: la protezione del mercato britannico soprattutto sul tema dei rapporti con gli altri paesi al di fuori dell’unione. Maggiore competitività del mercato comunitario visto da Londra come eccessivamente regolato. La possibilità che Il Regno Unito non debba sottostare al principio della sempre maggiore unione con l’eventualità che il paese possa optare per l’uscita. E come impegno finale la sicurezza dei confini e soprattutto i principi legati alla redistribuzione del welfare e la possibilità di incidere su eventuali abusi da parte di migranti economici.
Sul fronte commodities sviluppi positivi principalmente sul fronte metalli industriali sul cui tema sembra essere tornato il sereno. Secondo un report di HSBC, infatti, sembra che il trend di consolidamento sui minimi per rame, nickel e zinco sia ad un punto di svolta e che i metalli possano riprendersi già dalla conclusione dell’anno in corso.

Market Movers
6:30 Cina Produzione industriale a/a cons. 5.8% prec. 5.7%
10:30 Regno Unito Nuove richieste sussidi cons. 1.5k prec. 4.6k
10:30 Regno Unito Disoccupazione cons. 5.4% prec. 5.4%
11:30 Regno Unito Discorso Carney (BOE)
14:15 Eurozona Discorso Draghi (BCE)
22:30 Nuova Zelanda PMI Imprese NZ cons. prec. 55.4

EURUSD
Dopo un rapido recupero dai minimi toccati nel pomeriggio di ieri in area 1.0670, la moneta unica apre la giornata di contrattazioni in Europa a quota 1.0740 dopo aver provato, in conclusione della sessione asiatica, a toccare 1.08. Continua quindi la fase di accumulo per il rapporto tra moneta unica e biglietto verde anche in virtù del recupero dei mercati azionari del vecchio continente che aprono in territorio positivo riprendendosi dalla brutta performance di ieri. L’assenza di dati macroeconomici di oggi contribuirà ad un’ulteriore lateralizzazione dei movimenti anche per la giornata di oggi, ma con la possibilità che i movimenti rimangano concentrati nel range 1.07 – 1.0750.

GBPUSD
Dopo i dati sul mercato del lavoro nel Regno Unito caratterizzati da un abbassamento ulteriore del tasso di disoccupazione al 5.3%, ma da un declino della dinamica salariale, la sterlina inglese torna a perdere terreno nei confronti del biglietto verde aumentando il divario dai massimi toccati questa notte a 1.5180 e riportandosi in area 1.5130. Si apre così anche per il cable una fase di accumulo attorno al livello di 1.5150 che caratterizzerà le prossime ore.

USDJPY
Ancora una sessione asiatica di recupero per lo yen giapponese che si attesta, in chiusura delle piazze orientali, in area 122.70 principalmente per effetto sia della performance timida del mercato azionario con l’indice Nikkei della borsa di Tokyo che chiude a +0.10%, seguendo la Cina (Shanghai +0.24%) e per l’effetto incoraggiante dei buoni dati sulla produzione industriale cinese. L’apertura delle piazze europee all’insegna di una ritrovata euforia ha portato tuttavia ad un sell off di yen con il cambio USDJPY che torna sopra quota 123.00, livello che ora sembra rappresentare il pivot di stabilità e attorno al quale dovrebbero avvenire gli scambi durante la giornata di oggi.

-------------

VISITA FORMAZIONETRADING.COM

0 - Commenti