Buy o sell Eurusd?

Situazione tecnica

Dollar index prossimo ai massimi degli ultimi 5 anni ed Eurusd ormai prossimo a 1,2230 dove passa l'importante mm200 mensile, anche supporto dinamico, dove il cambio è già rimbalzato 2 volte dal 2010, oltretutto in una condizione di ipervenduto ormai cronica.

Analisi fondamentale

La stima sull'IPC di fondo si è stabilizzata allo 0,7%, nonostante l'ipc primario sia sceso allo 0,3% dal precedente 0,4% (cambia poco). Il tasso di disoccupazione rimane invariato a 11,5%. Due settimane fa, la BCE ha annunciato l’inizio degli acquisti di ABS, e l'11 dicembre prossimo dovrebbe esserci le altre operazioni TLTRO che come dichiarato esplicitamente da Draghi, se non basteranno a far salire l’inflazione e le previsioni d’inflazione, la BCE amplierà i guadagni, includendo una gamma di asset più ampia, sottintendendo acquisti di debito pubblicato attraverso un QE in stile Fed. Da ciò si desume che la BCE avrà necessariamente bisogno di altro tempo (almeno un mese) per valutare il risultato e decidere il da farsi.

Ciò esclude qualsiasi annuncio QE per domani perchè la BCE si darà ancora un po’ di tempo, per vedere gli effetti dell’attuale espansione, prima di procedere con nuovi stimoli.

Se cosi sarà operativamente tutto ciò si tradurrà in un ultimo allungo verso la media mobile a 200 periodi di 1,2230 (subito prima o durante la conferenza di Draghi) per poi risolversi in un rimbalzo con target di medio termine sui livelli fibonacci del ribasso partito da maggio 2014.

Target I: 1,2650 (23% fibonacci)

Target II: 1,29 (38% fibonacci)

Target III: 1,31 (50% fibonacci)

Se invece la BCE annuncerà il QE potremmo vedere una continuazione del ribasso verso 1,2040.

 

1 - Commento

Jean Christophe Dufour - 04/12/2014 17:19 Rispondi

Salve

Grazie di questa analisi, mi pare giusto la visione di una correzione rialsista ma non in quale proporzioni!

Dunque Draghi oggi, a quanto pare, non ha convinto i mercati! QE si forse ma...!
Il Cross Eur/Usd dopo il punto basso di questa mattina, che potrebbe corrispondere al minimo atteso di un'onda 3 di Elliot, ha mostrato un forte  rintracciamento rialzista.
Aspettiamo la conclusione della candela odierna, ma non la vedo con un'ombra superiore molto pronunciata!
Tuttavia, il target rialzista,  a mio parere, potrà difficilmente superare i 1,252. Infatti secondo la teoria D'Elliot la figura di Fibonacci iniziata a maggio 2014 si è conclusa con la rottura del supporto in zona 1,25.
Ad oggi sarebbe in atto la seconda ondata di ribasso, nella quale la correzione odierna ha come resistenza massima 1,252, ma forse si limiterà a 1,246 MM21 del grafico giornaliero.  Puoi mi vedo un bel fine anno di movimento laterale, almeno che la Yellen il 17 dicembre sia più Falco che è stato Colomba Draghi Oggi!

Cordiali saluti

JcD