Brexit arretra dopo brutale omicidio Jo Cox

Il brutale assassinio della deputata laburista Jo Cox ieri ha sconvolto il mondo e arriva all’apice dell’escalation della campagna referendaria sul tema brexit il cui voto interesserà il Regno Unito la prossima settimana.
Uno shock pre-elettorale che è destinato probabilmente a cambiare gli equilibri che vedevano in testa il fronte del “leave” e che è stato salutato, in modo cinicamente paradossale, in modo positivo dai mercati.
Un ulteriore effetto della sospensione della campagna referendaria ha anche contribuito a calmare i mercati per effetto dell’assenza degli elementi destabilizzanti, tra cui dichiarazioni e sondaggi, propri dell’acceso dibattito che porterà il Regno Unito verso il voto del 23 Giugno.
Sul fronte banche centrali, dopo il nulla di fatto della FED e della Bank of Japan, ieri anche Swiss National Bank e Bank of England hanno mantenuto la propria posizione in un immobilismo attendista in vista dello storico voto della prossima settimana.
Sul fronte mercati finanziari riprendono in Asia gli acquisti: Tokyo chiude la giornata a +1.07%, Shanghai a +0.43% e Hong Kong +0.66%. L’Europa prosegue la scia positiva con Milano in testa grazie al sovrappeso del comparto bancario e tutti gli altri listini principali oltre il punto percentuale di recupero.

Market Movers
10:00 Italia Bilancia commerciale cons. 15.1b prec. 31.3b
13:45 Eurozona Discorso Coeure (BCE)
14:30 Canda Inflazione a/a cons. 1.6% prec. 1.7%
14:30 Stati Uniti Permessi edilizi cons. 1150k prec. 1130k
14:30 Stati Uniti Nuovi cantieri cons. 1150k prec. 1172k
17:00 Eurozona Discorso Draghi (BCE)

EURUSD
La moneta unica dopo le forti escursioni di ieri si attesta in area 1.1250 in apertura dei mercati europei in forte rimbalzo dopo la sessione di ieri. L’andamento previsto per oggi, in assenza di dati macroeconomici di rilievo, dovrebbe essere caratterizzato da una certa lateralità in attesa dei dati sul mercato immobiliare statunitense del pomeriggio che potrebbero portare il cambio EURUSD verso quota 1.12 in parziale chiusura delle posizioni in vista del week end.

GBPUSD
La sterlina torna a recuperare dopo i forti ribassi delle scorse settimane riportandosi a quota 1.4280 in apertura dei mercati europei in una situazione di distensione dopo che il brutale attacco che ha portato alla morte della deputata laburista Cox è stato interpretato come possibile elemento di indebolimento del fronte favorevole al brexit. L’attesa per oggi, in assenza di dati macroeconomici di rilievo, è per un consolidamento dell’area prossima a 1.43 con parziale mantenimento del trend laterale.

USDJPY
Lo yen giapponese si mantiene in area di grande forza a cavallo dell’area di 104.00 dopo una settimana contraddistinta da fortissima volatilità sia sul fronte valutario che, soprattutto, sul fronte azionario che sta guidando l’andamento del cambio USDJPY di queste ultime sessioni. L’attesa per oggi è per un consolidamento dell’area attuale e possibile prosecuzione del trend laterale in vista del week end che si affaccerà sulla settimana cruciale per il brexit.

-----------------------

CALENDARIO EVENTI

0 - Commenti