ATTENTI AGLI INCROCI

Vediamo come sono posizionate alcune Valute attraverso l'intreccio del continuo scambio tra FORZA e DEBOLEZZA.

Spiccano Dollaro Neozelandese (verde) ed Australiano (fucsia).

Il Dollaro Canadese (rosso), che assieme a NZD e AUD fa parte del trio delle valute legate alle materie prime (Commodities Currency), lo vediamo invece più in sofferenza.

Il grafico di NZDUSD rispecchia ovviamente questo quadro.

Dopo mesi di minimi aggiornati, la sola candela di Novembre ha recuperato metà della strada persa, chiudendo sul suo massimo e arrivando a lambire una folta area di resistenze, posta tra 0.69 e 0.70.

Il differenziale tra NZD e AUD risulta al momento anche molto ampio .

Infatti AUDNZD propone a Novembre un'importante candela rossa.

Essa raggiunge una zona di supporto dinamico che delimita anche un grosso triangolo che parte dal 2015.

NZDCAD mostra invece una grande candela verde che riporta il prezzo ina un'area di resistenza dinamica ribassista.

Interesante anche la situazione della Sterlina (arancio).

Si trova in un punto di svolta e potrebbe quindi nelle prossime settimane ricominciare a prendere vigore.

Molto debole anche l'Euro che si trova di poco sopra la Sterlina.

EURGBP ha a 0.89 un'interessante zona di resistenza statica.

Quindi?

Concludendo potrebbe essere interessante, nelle ultime settimane del 2018, vendere NZDCAD, comprare AUDNZD e vendere EURGBP.

Data la situazione, meglio partire attendendo le prime inversioni di brevissimo.

Ciao... ;)

 

2 - Commenti

Riccardo Zago - 03 dicembre 11:04 Rispondi

Mi sa che ti seguirò Stefano, attendo tuoi aggiornamenti ;-)

nicola piasentin - 03 dicembre 13:18 Rispondi

ottime riflessioni e spunti; sono d'accordo anche in linea COT