Attentati di Bruxelles: mercati in tensione

L’Europa torna a svegliarsi con l’incubo terrorismo questa mattina con l’attentato a Bruxelles che ha lasciato dietro di sé almeno 10 morti e molti feriti. L’atto sembra sempre di più una rappresaglia dopo l’arresto del ricercato numero uno in Europa e presunto responsabile delle stragi di Parigi, Salah.
I mercati europei hanno subito avvertito il colpo aprendo in profondo rosso e cercando di recuperare dai minimi toccati in apertura anche per effetto dei buoni dati sui PMI usciti questa mattina.
Tuttavia la situazione rimane molto tesa e si attendono maggiori informazioni sugli sviluppi delle indagini e i mercati risentono del clima di incertezza favorendo le classiche valute rifugio come yen e biglietto verde che fa registrare recuperi contro tutte le principali valute europee.
Sul fronte commodities, invece, non si assiste a particolari scossoni con le quotazioni del petrolio che rimangono saldamente ancorate a quota 41.50 $/barile per il Brent, mentre si mostrano particolarmente resilienti anche i metalli industriali: l’indice generale delle commodities rimane comunque positivo rispetto a ieri, segnale che, al di là dei forti shock istantanei, il trend di recupero dell’economia mondiale appare piuttosto solido.

Market Movers
03:00 Giappone PMI Manifatturiero Nikkei prel. cons. 50.1 prec. 50.6
09:00 Eurozona Discorso Nuoy (BCE)
09:30 Germania PMI Composito Markit prel. cons. 54.3 prec. 54.1
10:00 Eurozona PMI Manifatturiero Markit prel. cons. 51.3 prec. 51.4
10:00 Eurozona PMI Servizi Markit prel. cons. 53.3 prec. 53.3
10:00 Eurozona PMI Composito Markit prel. cons. 53.0 prec. 53.0
10:00 Germania Fiducia imprese IFO cons. 106.0 prec. 105.7
10:30 Regno Unito Inflazione a/a cons. 0.4% prec. 0.3%
11:00 Eurozona Economic sentiment ZEW cons. 8.2 prec. 13.6
11:00 Germania Economic sentiment ZEW cons. 5 prec. 1
14:45 Stati Uniti PMI Manifatturiero Markit cons. 51.8 prec. 51.3

EURUSD
La moneta unica perde terreno in inizio di sessione europea insieme alle principali borse del Vecchio Continente principalmente per effetto delle notizie sugli attentati a Bruxelles. Il cambio EURUSD passa da 1.1250 fino sotto quota 1.12 salvo poi riportarsi sopra tale livello anche per effetto dei dati europei sui PMI particolarmente incoraggianti. Attesa anche per gli indici di fiducia ZEW in uscita durante la mattinata e delle dichiarazioni di diversi esponenti delle istituzioni europee tra cui Nuoy (BCE), Schauble (Governo Tedesco) e Weidmann (Bundesbank).

GBPUSD
La sterlina apre la giornata di contrattazioni in profondo rosso riportandosi dai livelli di preapertura dei mercati europei in area 1.4350 affondando fino a 1.4240 sulla notizia degli attentati a Bruxelles. La fase di recupero dopo la discesa...

USDJPY
Dopo la giornata di chiusura di ieri, il mercato azionario nipponico inaugura la giornata con un ottimo +1.94% e con relativo storno delle quotazioni dello yen che si riporta da 112.10 fino in area 111.70 prima delle notizie dell’attentato a Bruxelles che ha contribuito a spingere ulteriormente l’apprezzamento della divisa giapponese fino in area 111.40. Lo storno di queste ore successive fino ad area 111.70 rappresenta una rinormalizzazione della situazione sul cambio USDJPY in vista dei dati europei incoraggianti e quelli USA attesi nel pomeriggio.

------------------

CALENDARIO EVENTI

0 - Commenti