Analisi Tecnica V/S Analisi Fondamentale EUR/JPY

Quello che vedete in figura sembra proprio un triangolo ribassista pronto ad allungare al ribasso con target piuttosto ambiziosi.

Siamo sicuri tuttavia che sia intelligente fare questo trade?

L'analisi tecnica ci dice che siamo di fronte a minimi decrescenti e che la figura è stata violata. 

Non ci sono dubbi: SHORT

Ma mi sento di fare delle obiezioni:

Il cross è già sceso molto ed è difficile impostare un trade con rapporti rischio/rendimento favorevoli senza rischiare uno stop dovuto alle prese di beneficio dei ribassisti.

Inoltre venerdi 30 Ottobre ci sarà la riunione mensile della Bank of Japan. 

Gli analisti sono divisi sul fatto che la BOJ possa tagliare ancora i tassi di interesse, anche perchè il QE giapponese è già molto forte. 

Queste manovre impatterebbero in maniera forte sulla svalutazione dello JPY che perderebbe valore nei confronti di tutte le altre valute (quindi sarebbe da mettersi LONG EUR/JPY)

Cosa fare dunque?

Semplice. Stiamo fermi su EUR/JPY e ci mettiamo LONG di USD/JPY (figura sotto).

Compriamo quindi una valuta forte e vendiamo una valuta debole. La FED infatti prima o poi dovrà rafforzare il USD con l'aumento dei tassi e la BOJ sta pensando invece di svalutare il JPY tagliando i tassi già ai minimi.

In questo secondo caso l'analisi tecnica ci mostra come i prezzi siano tornati su una vecchia resistenza ora supporto e siano maturi per esplodere al rialzo.

LONG USD/JPY

-----------------------------

Se ti piace il mio modo di spiegare non puoi perdere il prossimo TRADING LIVE dove approfondiremo queste tematiche anche alla luce del FOMC di oggi.

Se invece vuoi investire in formazione CLICCA QUI

 

4 - Commenti

luigi di gennaro - 28/10/2015 18:01 Rispondi

mi piace il long su usdjpy dal punto di vista macro

ma non adesso (vedi incrocio medie e possibile transito prezzo su parte bassa canale verde)

Heryberto Biondi - 28/10/2015 20:15 Rispondi

Bene, bene. Il mio cippino è già dentro per un trade li lungo. 

PS: lo stop così distande non è a caso ma valutato in ragione di un ferreo money managment che mi permette di mediare la posizione anche più volte nel caso mi venisse contro.

claudio barbero - 29/10/2015 20:12 Rispondi

Sono pochi mesi che trado e un paio si settimane che mi sono iscritto al sito, usualmente trado con posizioni che chiudo in giornata.

 L'analisi sopra esposta (vista dalla mia breve esperienza) la ritengo valida ora fino all'annuncio della banca centrale giapponese con un grosso ma! 

- i grandi investitore non hanno già scontato l'informazione e sono pronti al realizzo?

- siamo già quasi ai massimi livelli di prezzo esattamente come il 18 febbraio 2007 dove il prezzo era 121,640, prova n'è il diagramma mensile

-Significativamente è quasi al limite top del prezzo storico 2005 - 2007 

-personalmente mantenere aperta una posizione a lungo periodo lo considero valido quando si presenta un trend in long e/o short nel prezzo medio storico dei 2/3 anni.

Ovviamente e solo una considerazione di chi fà trading da poco ma conosce anche se seguito saltuariamente dal 1974.

mi scuso per la mancanza di grafici ma col PC sono una frana buon trade a tutti

 

 

claudio barbero - 31/10/2015 11:19 Rispondi

o postato un commento precedente a questo erroneamente in quanto mi riferivo al USD/JPY .

Comunque Personalmente avevo aperto una posizione USD/JPY short 1,30ora prima di postare il commento con profit a 50 pips che si chiudeva alle 3.15 a 120.660 il cui minimo raggiunto è stato di 120.294 proprio in quella candela da 15minuti per avere un rimbalzo nell'ora successiva fino a toccare i 121.471 alle 4.45 poco prima dell'annuncio della banca centrale del Giappone e scendere nelle ore successive della giornata.

Peccato non avere aperto una successiva posizione long!! ma chiudevo il PC.

ps: non trado MAI col PC spento questione di opinioni ovvio.

buon fine settimana a tutti e in particolare alla redazione