23/11/2018 Analisi tecnica USD/CAD

In un articolo precedente che potete trovare nella mia pagina personale del sito avevo dato la mia view su questo cambio.

Nell'articolo sostenevo che il cambio si sarebbe mosso a favore del USD a causa della rottura e del successivo rintracciamento della trendline in clu scuro in figura.

Negli ultimi giorni il cambio ha mostrato sì massimi e minimi crescenti, anche se a causa di rintracciamenti importanti operare a livello intra-day risulta particolarmente difficile e rischioso. 

La mia view su questo cambio rimane rialzista perchè:

1) Il trend di medio-lungo termine è palesemente rialzista dopo la rottura e il rintracciamento della trend line ribassista in blu scuro.

2) Dal 2 Ottobre è possibile tracciare una trend line rialzista (arancio in figura) che tocca tutti i rintracciamenti che ha avuto il cambio in questo ultimo mese.

Per entrare a mercato a mio parere anche questi livelli sono buono. Con stop loss alla chiusura dei prezzi al di sotto della trendline arancione.

I miei target sono disegnati in nero in figura e sono 1.33140 e1.33830.

2 - Commenti

ALESSIO MAZZANTI - 23 novembre 14:19 Rispondi

Questa è la mia analisi di USDCAD, TM D1
Ho incanalato l'ultimo periodo in una FLAG rialzista partita a fine Luglio che i prezzi devo dire seguono molto rigidamente.

Mi aspetto nel breve un allungo dei prezzi fino a 1,3740 (doppio massimo) che rappresenta tuttavia una grande resistenza che credo però verrà rotta difficilmente. Nel lungo periodo io sono quindi per un grande ritracciamento, magari proprio correlato anche ad un bel rimbalzo del WTI che prima o poi riprenderà a salire. Magari dopo il 6 dicembre che vedrà l'OPEC riunito di nuovo.

David Trade - 23 novembre 16:31 Rispondi

assolutamente daccordo con la tua analisi: alla prima sparata al ribasso su H1 si potrebbe già entrare long; il livello di 1.32 rimane comunque interessante.

Sentiment: la maggior parte dei traders è short.