Occasione sull'indice borsistico spagnolo

  • La borsa spagnola ha raggiunto valutazioni relative rispetto all'Eurostoxx 50 che non si vedevano dal 2008;
  • Tecnicamente appare piuttosto interesstante la struttura grafica dell'indice Msci Spain;
  • Scopriamo con quale ETF è possibile replicare la borsa spagnola.

Pochi giorni fa sul portale notizie di Bloomberg è stata evidenziata la condizione un po’ particolare e potenzialmente interessante della borsa spagnola.

L’IBEX infatti ha raggiunto valutazioni relative rispetto all’Eurostoxx 50 che non si vedevano dalla fine della crisi del 2008. Queste valutazioni di rapporto prezzo / utile (scopri che cos'è il rapporto prezzo/utili nella nostra academy) ha spinto Credit Suisse a pronunciarsi sulla borsa spagnola come il “biggest overweight in Europa”.

Non sono amante di queste view dei grandi operatori istituzionali, ma osservando il grafico dell’indice Msci Spain ci rendiamo conto che a ridosso di 8500 punti l’indice ha tentato per due volte di sfondare verso il basso la trend line che guida il rialzo dal 2012. Finora senza successo. Ora i prezzi si sono spostati sul versante opposto aggredendo la down trend line che dal 2017 guida a sua volta il ribasso della borsa spagnola.
Prezzi che a questo punto potrebbero puntare un’altra trend line, quella che scende dal 2015 e che di fatto separa l’indice dalla partenza di un nuovo e questa volta duraturo bull market.

Ma quali sono le valutazioni attuali del listino spagnolo? In termini di rapporto prezzo utili siamo prossimi ad un valore di 15, poco più alto del CAPE di Shiller attualmente a 14. Il rapporto Price/Book Value è di 1.4 mentre particolarmente interessante è il Dividend Yield del 4.1% che supera di mezzo punto il valore della borsa italiana.

A questo punto la domanda lecita che può porsi un investitore è se esistono prodotti quotati su Borsa Italiana in grado di cavalcare la borsa spagnola ed il suo eventuale rialzo futuro. La risposta è no, ma c’è una soluzione alternativa predisposta da Amundi ETF. In questo caso l’ETF replica proprio l’indice Msci Spain, index con i suoi pregi e i suoi difetti.

I pregi sono legati al fatto che in questo ETF sostanzialmente troviamo tutti i titoli presenti all’interno dell’indice principale IBEX (25 titoli) con la criticità legata ad una concentrazione particolarmente forte sui primi 10 titoli. Stando all’ultimo factsheet pubblicato sul sito internet di Amundi, l’80% del portafoglio è coperto dai primi 10 titoli con Iberdrola e Banco Santander ad occupare il 33% del portafoglio stesso.

Certamente interessante e positivo il fattore costo pari a 0.25% (TER). Un po’ meno positivo il fatto che questo ETF è a replica sintetica basata su swap unfunded.

A livello settoriale i finanziari occupano un peso rilevante pari ad un terzo del portafoglio, seguito dal settore delle utilities con il 23% di peso.

Per chi volesse dare un’occhiata a tutte le informazioni dettagliate su performance e volatilità storiche dell’indice MSCI Spain consiglio la visione di questo factsheet MSCI molto ben costruito 

0 - Commenti