Il nuovo ETF di WisdomTree sul Cloud Computing

  • Uno dei settori IT a più alto tasso di crescita è quello del Cloud Computing
  • Il software online sta progressivamente sostituendo quello fisico su pc
  • WisdowTree ha appena quotato un ETF tamatico sul Cloud

Il settore IT (information technology) ormai rappresenta un quarto del mercato mondiale azionario. I campioni di questo settore li abbiamo sotto gli occhi ogni giorno. Chi sta leggendo questo articolo probabilmente ha un sistema operativo Windows, vede apparire qualche banner di Amazon ogni tanto e al suo fianco ha un iPhone.

Se questo è stato il settore più redditizio degli ultimi 10 anni per gli investitori il motivo appare ovvio. Le tre società che ho appena nominato hanno superato o sono molto vicine alla capitalizzazione da 1000 miliardi di USD.

A fianco di questi campioni super conosciuti esistono però numerosi sotto settori che potrebbero racchiudere i campioni del futuro.

La società WisdowTree pensa che il cloud computing possa essere uno di quei settori dalle grandi potenzialità e per questo motivo ha appena lanciato un ETF, unico nel suo genere e denominato Cloud Comput.

Quotato a Milano a partire da lunedì 7 ottobre (Isin  IE00BJGWQN72) questo ETF è accumulazione dei dividendi con un TER di 0.4%.

Ma cos’è il cloud computing? Per capirlo estrapoliamo dal blog di WisdowTree la definizione.

• Definizione tecnica: il “cloud” si riferisce all'aggregazione di informazioni online accessibili da qualsiasi luogo su qualunque dispositivo. Le società cloud forniscono un accesso su richiesta a un gruppo centralizzato di risorse informatiche (IT) attraverso una connessione di rete.
• Applicazione nel mondo reale: il cloud computing ci permette di accedere dai nostri telefoni cellulari alla stessa casella di posta di cui disponiamo sui nostri computer desktop. Le nostre e-mail sono memorizzate nel cloud anziché, remotamente, sui nostri computer, consentendo l'accesso da qualsiasi luogo attraverso una connessione a Internet.

La creazione e vendita di software online è destinata a soppiantare in un processo irreversibile la tradizionale installazione di programmi sul pc personale.

Basti pensare a Google Drive ed alla possibilità di utilizzare programmi simili a Word ed Excel ma senza l’installazione fisica ed il pagamento di un software. Veloce, accessibile ovunque, gratis, senza necessità di backup e senza bisogno di continui aggiornamenti, ma anche e soprattutto sicuro visto che non c’è il rischio di perdere i dati, cosa invece possibile in qualsiasi momento se salvati sul pc domestico.

I tassi medi di crescita di questo settore negli ultimi 3 anni superano il 30%, tre volte tanto il settore tradizionale del software. Anche i margini di reddtività mostrano numeri decisamente interessanti ed ambiziosi.
WisdowTree ha deciso quindi di creare un ETF affidandosi all’indice BVP Nasdaq Emerging Cloud (EMCLOUD) basato sulla competenza di Bessemer Venture Partners (BVP), una venture capital che da più di 10 anni si occupa di società cloud. L'indice BVP ha la funzione di guidare la scelta dei componenti dell'indice su base semestrale.

Spulciando tra la presentazione di questo ETF si nota come la capitalizzazione mediana delle società quotate è di 5.7 miliardi di $ con large cap pari al 30% del paniere, small cap al 10% ed il resto mid cap. Portafoglio molto diversificato con le prime 10 società che rappresentano solo un quarto del totale.

Di fatto un investimento tutto a stelle e strisce visto che geograficamente gli Stati Uniti pesano per il 95% del portafoglio.

Per coloro che vogliono uscire dagli schemi tradizionali ed un po' modaioli che il marketing finanziario spinge in modo insistente (ambiente, sostenibilità, intelligenza artificiale, demografia, ecc…) questo ETF offre sicuramente la possibilità di esplorare una nuova nicchia del mercato IT poco pubblicizzata.
 

0 - Commenti