I mercati tornano alla “normalità”?

Venerdì scorso avevo descritto come di recente ci fosse un’anomalia di mercato e cioè che azionario, titoli di Stato Usa  (che spesso analizzo tramite ETF TLT) e oro (future /GC) fossero tutti in rialzo.

Bene, proprio Venerdì ci sono stati segnali di ritorno alla “normalità”; infatti mentre oro (+1,4%)  e TLT (+0,92%) hanno continuato a salire, lo S&P 500 è di nuovo sceso.

SPY
Se analizziamo il grafico dello SPY, uno dei miei ETF preferiti per monitorare il mercato azionario, possiamo notare un segnale interessante; le bande di bollinger vengono rotte al ribasso con una veemenza che non si vedeva da tempo.

Adesso affermare che ci sarà un crollo dei mercati è quantomeno azzardato, ma conviene tenere sott’occhio la situazione.

Il supporto dinamico è ormai prossimo; nei prossimi giorni avremo già una prima importante indicazione.

Ovviamente volumi e volatilità sono in rialzo come sempre accade quando un titolo scende.

Le bande di bollinger
Le bande di bollinger sono un indicatore della volatilità di un titolo (tecnicamente la deviazione stardard); in questo periodo di relativa tranquillità sui mercati, ci possono dare un segnale importante se le cose iniziano a prendere una piega diversa.

Ricordo che bande divergenti (ovvero che si allontanano) stanno a significare un aumento della volatilità e questo può rappresentare un alert interessante e da analizzare con attenzione.

Un esempio significativo è quanto accaduto a dicembre 2018, con il prezzo prima uscito e poi rientrato nelle bande, con successivo trend rialzista che continua ancora oggi.

Agosto e il weekend
Molto spesso le notizie più importanti in tema di finanza ed economia vengono rese note a mercati chiusi o nei periodi dell’anno in cui le persone sono più “distratte”.
Con questo voglio dire che ad agosto e nei weekend, occorre fare molta attenzione a quello che succede nel mondo.

Faccio un esempio; se Trump deve tirare fuori dal cilindro una decisione delle sue, questo è il periodo più propizio.

Cosa fare?
Il supporto dinamico di SPY più un rientro del grafico del prezzo nella banda inferiore di Bollinger ci danno buone possibilità che si torni ad un mercato azionario in rialzo o almeno laterale.

Per un movimento più marcato (e ovviamente più interessante) possiamo utilizzare il TLT, che spesso è correlato inversamente alle azioni.

In area 144 abbiamo il massimo storico fatto registrare a Luglio 2017; tale massimo potrebbe fare da resistenza.
Qualora TLT salisse così tanto, si potrebbe sfruttare il doppio massimo che eventualmente si verrebbe a creare e andare al ribasso proprio sui titoli USA; oppure sfruttare la volatilità che nel frattempo salirebbe in modo dirompente e si potrebbe aprire una strategia su SPY con le opzioni con la quale si guadagna al passare del tempo (ad esempio IRON CONDOR).

Questo nel medio periodo.

Nel breve periodo, se ci sentiamo in vena di fare cose un pò più azzardate, possiamo aprire uno STRADDLE sul VIX; troppo basso per la situazione attuale…

0 - Commenti