Kimura Trading

Un Trump conciliante rimanda i mercati in rally

  • Toni morbiti da Usa e Iran per scongiurare il pericolo di una guerra, le borse festeggiano;
  • Il Dax si imposta in trend positivo avvalorato dall'analisi tecnica;
  • Continua il braccio di ferro tra il governo e Autostrade mentre le agenzie abbassano il rating.

Nessuna guerra per il tycoon

Quasi a sorpresa nel suo intervento alla Casa Bianca il presidente americano Donald Trump usa toni molto accomodanti riguardo la delicata situazione internazionale che coinvolge Usa e Iran, invitando i due stati al dialogo per evitare il degenerarsi in una guerra rovinosa. Ha annunciato però nuove sanzioni nei confronti di Teheran e ha posto come condizione diplomatica la rinuncia al nucleare.
Un Trump così mellifluo fa un pochino pensare, come se la ritorsione iraniana concretizzatasi con l'attacco alle basi militari Usa a Baghdad fosse in un certo qual modo concordata nell'ambito di un rapporto a tre tra Iran, Iraq e Stati Uniti.
Anche da parte iraniana sono arrivate delle rassicurazioni, per bocca del ministro degli esteri Zarif che ha dichiarato che l'Iran non cerca la guerra ma che si è limitata ad uno schiaffo agli Usa che non rappresenta l'inizio di una rappresaglia ma solo la fine.
I mercati non aspettavano altro e i tori si sono rifatti avanti approfittando della liquidità della Fed per mettere denaro sull'equity penalizzando i beni rifugio. Nove settori su undici dello S&P 500 salgono indisturbati tra cui spicca quello tecnologico che negli ultimi tempi mantiene sempre vette importanti, mentre scende quello dell'energia zavorrato dal crollo del petrolio (-2%) in scia dell'attenuarsi delle tensioni di guerra.
Anche l'oro precipita dopo aver superato ieri 1600 dollari l'oncia, oggi quota intorno ai 1540 dollari, così come perde terreno lo yen, altra valuta rifugio, che dopo che nella notte dell'attacco iraniano era scesa di una figura rispetto al dollaro americano a 107,60, ora si avvia verso i massimi dell'ultimo periodo intorno a 109,60.

Il Dax torna sopra la media mobile a 25 sedute

L'indice tedesco, che negli ultimi tempi ha subito qualche contraccolpo per via di notizie macro non troppo rassicuranti riguardo l'economia tedesca, riprende la sua marcia e si posiziona sopra l'indicatore Sar che indica un super trend in corso e al di sopra della media mobile breve a 25, oltrepassando la soglia di 13.278 punti. Gli attacchi in Medio Oriente, quindi, non hanno in pratica comportato sconquassi di nessun tipo e il mercato ha assorbito con disinvoltura le turbolenze di guerra. Dal punto di vista tecnico anche l'indice RSI, trovandosi in un'area di neutralità intorno a 35, non rileva zone di ipercomprato, quindi per gli operatori c'è sicuramente spazio per la continuazione del trend a meno di ulteriori sorprese che possono arrivare solo a livello geopolitico.

Fitch abbassa il rating di Atlantia

Mentre il governo italiano è alla ricerca di un accordo con Autostrade che potrebbe anche concludersi con una maxi multa per sanare il danno, l'agenzia di rating Fitch ha rivisto il rating della società di concessioni autostradali e quello della controllante Atlantia spostando il primo da BBB+ a BB+ e il secondo da BBB a BB. La decisione ha una certa importanza perché potrebbe generare la richiesta da parte della Banca Europea per gli Investimenti e della Cassa Depositi e Prestiti del rientro anticipato dei prestiti erogati alle due società per un totale di 4 mld di euro, il ché comporterebbe un vuoto di liquidità che le stesse potrebbero dover cercare sul mercato a condizioni abbastanza onerose. Tutto ciò potrebbe avere delle ripercussioni per il titolo in borsa che, per ovvi motivi, sta vivendo una fase molto delicata.
Se prima, quindi, non si pone termine al braccio di ferro con il governo, nei giorni a seguire gli azionisti vivranno con ogni probabilità una situazione di estrema volatilità limitando gli interventi in buying per sostenere il titolo.

---

Ancora poche ore per iscriversi al corso "Fare soldi come le Big Banks" con lo sconto del 40%

Clicca QUI per maggiori info e iscrizione

---

0 - Commenti