Economia - Politica - Diritto

/ / / Quando un rialzo (NON) è sostenibile?

Quando un rialzo (NON) è sostenibile?

Quando un rialzo (NON) è sostenibile?

Dalla speculazione sui tulipani alla bolla dei titoli internet, quando si riconosce che un rialzo non è sostenibile?

Lo si capisce dai "fondamentali"!

Tutti ci ricordiamo della bolla dei titoli internet o High Tech... era l' anno 2000 e le aziende non venivano piu valutate in base ai risultati (troppo presto per vedere gli utili! titolavano i giornali) ma in base a fattori (che si è scoperto dopo essere aleatori e privi di valore) come il numero di utenti che visitavano il sito web dell'azienda o, comunque, delle prospettive di crescita che neanche Gesu, con il miracolo dei pani e dei pesci, avrebbe potuto replicare.

Aziende con bilanci in perdita capitalizzavano di piu' di aziende come Boing o Fiat.

Come è andata a finire? Bagno di sangue. Funziona cosi da sempre.Gli eccessi si pagano caro.

A che punto siamo ora?

Guardate il grafico allegato, in blu l' indice americano S&P500, in rosso l' indice CRB (ovvero l' indice delle commodities, ovvero le materie prime).

L' attuale rialzo è un rialzo finto, fatto di carta (infatti, a turno, le banche centrali del pianeta stanno stampando carta) che non è sostenuto (e non è sostenibile) dall' economia reale (che è fatta di materie prime).

L' attuale rialzo è una bolla, creata dalle banche centrali e sostenuto dal sogno che tutti possiamo avere tutto e che tutti possono avere una vita agiata, con tanto di smartphone e connessione veloce.

Quanto durerà ancora questa farsa?

NON lo so, probabilmente durerà, ancora qualche anno... ma quando scoppierà, il crollo che ne deriverà, non avrà precedenti.

 

Luca Discacciati

Luca Discacciati


Trader ed Investitore professionista, autore del libro "L' arte di Vincere in Borsa", responsabile del servizio "Investire in Azioni"

4 - Commenti

  • Dan Gheorghe Marginean 23/07/2015 19:05 Rispondi
  • Andrea Borgarello 23/07/2015 21:02 Rispondi
  • Luigi Salabelle 25/07/2015 11:15 Rispondi
  • Mirco Battistini 16/01/2016 19:55 Rispondi