Economia - Politica - Diritto

/ / / Money Management: come gestite il vostro capitale?

Money Management: come gestite il vostro capitale?

Money Management: come gestite il vostro capitale?

Ciao a tutti traders!

Come sapete mi piace creare articoli di discussione e anche questo ha l'obiettivo di capire come si comporta la maggior parte dei traders che opera da anni, ma anche le idee di chi sta cominciando. 

La cosa principale di TUTTO il trading alla fin fine è il nostro capitale. Più questo viene sfruttato al meglio e più saremo profittevoli e soprattutto costanti nei guadagni. Investire troppo vorrebbe dire troppo rischio, investire poco invece lasciarsi perdere importanti opportunità di guadagno.

Voi che "regole" avete per la gestione del vostro conto? Oltre al solito limite (ormai quasi simile per tutti i traders) di 1-2% di rischio a operazione avete posto dei limiti per quanto riguarda invece le perdite mensili? Oppure avete un limite su perdite settimanali o giornaliere? O ancora diversamente non avete alcun limite di perdite eccetto che per quello a operazione?

Inoltre così come le perdite si rapportano agli Stop Loss anche i guadagni si rapportano ai Target Price.
Quindi qualcuno di voi ha impostato un guadagno minimo che deve raggiungere? E se sì, in che tempo?

Personalmente il mio obiettivo futuro (dato che ora, dopo 1 sola settimana di trading non riesco a essere ancora profittevole) sarà quello di un guadagno minimo di un 1% a giornata e di una perdita massima di 8% mensile (ciò vorrebbe dire terminare l'anno con il conto a 0 in caso di SOLI mesi negativi).
Ovviamente è difficile rispettare queste regole, soprattutto quando si vedono i primi guadagni e si cerca di spingersi oltre, andando così alla fine in perdita. 

Marco Costanza

Marco Costanza


Ragazzo che si vuole affacciare al mondo del trading. Voglioso di imparare il mestiere e di conoscere tutti i segreti. [ 1/11/16 primo trade ]

01/10/2016

Punti: 24

2 - Commenti

  • Matteo Montu 16 novembre 18:10 Rispondi
  • Leonardo Fiorini 21 novembre 21:06 Rispondi