Mercati in calo? Come guadagnare in modo stabile!

Durante questo trimestre, i mercati azionari sono stati martellati per vari motivi, tra cui la prospettiva di ulteriori aumenti dei tassi d’interesse, tensioni commerciali, il picco della crescita degli utili societari e la prospettiva di un rallentamento delle economie.
Siamo ad un punto in cui il mercato toro più lungo della storia sta per finire, con la prospettiva di una recessione globale.

Un altro problema nel contesto attuale è che le risorse tradizionali (come le obbligazioni governative e l'oro), che generalmente fungono da protezione in tempi turbolenti, non hanno avuto l'effetto desiderato di generare un rendimento.

Questo aspetto è particolarmente evidente in questo trimestre. Dalla fine di settembre l'indice S & P 500 è diminuito dell'8%, mentre investimenti tradizionali come le obbligazioni governative e il Gold hanno avuto una performance relativamente piatta.
La diversificazione in questi strumenti avrebbe naturalmente ridotto il massiccio danno causato dalla rotta azionaria, ma non abbastanza da generare rendimenti positivi.

Cosa fare a riguardo?

Un aspetto importante da considerare è la diversificazione in diversi settori. Se approfondiamo l'indice S & P 500, in questo trimestre possiamo notare che su 11 settori, 8 settori sono negativi mentre solo 3 sono in territorio positivo.

Sappiamo che potrebbe non essere una sorpresa, ma il settore delle Utilities è stato il migliore in questo particolare periodo di mercato iniziato in ottobre (+ 3,3%).

Il settore delle utilities è fondamentalmente una categoria di azioni per servizi come il gas e l'energia. Il settore comprende aziende come aziende elettriche, del gas e dell'acqua e fornitori integrati.

Questo settore è considerato un rifugio sicuro in tempi turbolenti perché le società al suo interno sono per lo più collocate in una struttura oligopolistica e protette dai regolatori. Ciò significa che il settore in cui operano è dominato da un numero molto ridotto di grandi venditori.

Inoltre, la domanda dei consumatori sarà sempre elevata per questo settore in quanto i beni / servizi che forniscono, come elettricità, acqua, gas per riscaldatori, ecc. sono sempre necessari ai consumatori (indipendentemente da ciò che sta accadendo nella macroeconomia).

Soffriremo nel lungo termine per ottenere questa protezione a breve termine?

Anche se questo settore non sembra molto alla moda come Information Technology, Healthcare o Energy, ed è a volte trascurato dagli investitori, è importante ricordare che le prestazioni sono state molto stabili anche a lungo termine, quando i mercati hanno fatto molto bene.

Come possiamo vedere dalla tabella sottostante, il settore delle Utilities è stato il migliore (rispetto al settore ampio) non solo per quest'anno, ma per tutti i periodi previsti per 10 anni. Possiamo anche vedere che la perforabilità è stata relativamente buona rispetto ai settori più ricercati.

Dal grafico di 20 anni qui sotto possiamo anche notare che, per la maggior parte, il settore delle Utilities ha avuto meno "downside capture" (acquisizione al ribasso) rispetto all'indice standard S & P 500.

Ciò che è chiaro qui è che i rendimenti a lungo termine testimoniano l'importanza del settore dei servizi pubblici: le persone e le aziende hanno bisogno di quei servizi in quello che è un settore critico protetto dalle autorità di regolamentazione. Le Utilities premiano anche gli investitori con pagamenti stabili dei dividendi.



---
Volete sapere quali investimenti stiamo considerando in questo settore? Clicca qui per saperne di più sul nostro rapporto di ricerca sugli investimenti.

0 - Commenti