Economia - Politica - Diritto

/ / / Introduzione ai fondi comuni di investimento

Introduzione ai fondi comuni di investimento

Introduzione ai fondi comuni di investimento

Chi sottoscrive un fondo comune riceve un determinato numero di quote a seconda di quanto versa.

I fondi comuni di investimento offrono molti vantaggi:

- Una gestione professionale da parte di persone preparate
- Accessibilità: si può iniziare spesso con un minimo di 100 euro
- Diversificazione del portafoglio: prima regola quando si parla di investimenti
- Trasparenza: valore del fondo consultabile in ogni momento
- Liquidabilità: è possibile riscattare in ogni momento parzialmente o totalmente il proprio investimento

Tra le maggiori società di asset management troviamo Arca SGR, partner della prossima edizione del Salone del Risparmio 2017, il più importante evento italiano per quanto riguarda l’argomento, la quale offre varie tipologie di fondi, tra cui degli interessanti fondi bilanciati.

I Fondi bilanciati o multiasset investono in modo equilibrato una parte del patrimonio in titoli azionari e un’altra in titoli obbligazionari, appartenenti a diverse aree geografiche, diversi settori economici, diverse valute e diversi emittenti.
Più è grande la parte azionaria più alto è il rischio/rendimento del fondo e anche il suo orizzonte temporale, perchè l’azionario ha bisogno di più tempo per diventare un investimento proficuo.
Lo stile di gestione dei fondi bilanciati di Arca SGR è “attivo contro benchmark”, ovvero il gestore seleziona i titoli secondo lui migliori tra quelli del benchmark di riferimento (il MIB40 ad esempio) e adotta delle determinate scelte in termini di timing per ottimizzare il rendimento del fondo.
L’orizzonte temporale raccomandato è intorno ai 5 anni, variando a seconda del profilo di rischio del cliente.

Link ai fondi bilanciati multiasset di Arca SGR
https://www.arcaonline.it/privato/soluzioni-di-investimento/fondi-comuni/bilanciati/fondi-bilanciati.html

Nicolò Romio

13/01/2015

Punti: 3

0 - Commenti