Kimura Trading

Impeachment a Trump: si attende la reazione dei mercati

  • Passa la votazione alla Camera dell'impeachment a Trump, attesa per la reazione di Wall Street;
  • Nuove misure di stimolo fiscale in Giappone per rilanciare la domanda interna, mentre la BOJ conferma la politica monetaria accomodante;
  • Il cambio al vertice della BCE produrrà nel tempo un cambiamento di vision di Eurotower come riferito da Bloomberg;
  • Possibile miglioramento del rating da parte di Fitch dopo la fusione tra FCA e PSA.

Il presidente Usa sotto accusa

La Camera ha votato ieri a mercati chiusi l'impeachment al presidente alla Casa Bianca con 230 voti favorevoli e 197 contrari. L'esito è arrivato dopo 6 ore di dibattimento dove il leader dei repubblicani veniva accusato di abuso di potere per il caso Ukraniangate e di violazione della Costituzione per aver ostacolato l'inchiesta dei deputati. La reazione di Trump è stata perentoria, con un tweet si è scagliato contro i suoi oppositori invitandoli alla preghiera dopo che nei giorni scorsi aveva fatto riferimento ad un colpo di Stato.
Prima della votazione le borse non hanno manifestato umori, oggi probabilmente si capirà l'impatto che tale decisione del Congresso avrà sugli investitori. Nel frattempo i risultati migliori delle attese nelle trimestrali rilanciano Tesla (+3%) e Micron (+3%), mentre Facebook investe 80 milioni di dollari per acquisire una società nel settore del cloud con sede a Madrid.

Il Giappone ripropone una politica fiscale

Praticamente invariata la borsa nipponica nella notte dopo la decisione della Banca Centrale di lasciare inalterato il costo del denaro e in pratica di confermare le linee guida della politica monetaria. Fa notizia invece la previsione di crescita del governo giapponese dopo il varo di un pacchetto fiscale di 122 miliardi di dollari e dello stimolo di spesa pubblica. L'economia dovrebbe crescere nell'anno venturo dell'1,4% e non dell'1,2% come precedentemente previsto, in quanto gli incentivi in atto dovrebbero spingere la domanda interna e quindi mettere in circolo tutto il meccanismo di rivitalizzazione dell'economia.

La BCE cambierà rotta?

Secondo quando pubblicato da Bloomberg l'istituto di Francoforte capitanato da Christine Lagarde starebbe per rivedere tutto l'impianto costruito da Draghi in merito alla politica monetaria, in quanto non ritenuta più efficace e di attualità. Si discute infatti in seno alla BCE sulla possibilità di adottare degli strumenti più confacenti alle esigenze attuali dell'economia, come ad esempio l'emissione del credito e misure per garantire la stabilità finanziaria. E' indubbio che tale impalcatura sia improntata sulle linee guida della Bundesbank e questo segnerebbe un cambio di rotta storico che potrebbe acquietare i falchi di Francoforte ma nel contempo ripresentare lo spettro dell'austerità monetaria.

A Piazza Affari occhi puntati su FCA

L'agenzia di rating Fitch riferisce che la fusione in atto tra FCA e PSA Peugeot potrebbe nel tempo migliorare il rating dei due colossi dell'automotive, in quanto accrescerà sicuramente i profili di business ma tutto quanto dovrà essere vagliato dallo sviluppo e quindi dai benefici delle sinergie per vedere in che misura esse riusciranno ad attuare un abbassamento dei costi sostenuto.
Sull'AIM denaro su Sirio che vola del 10% dopo la firma con Holder Sas, proprietaria del brand Paul, di un accordo di sviluppo commerciale dell'azienda.

---

Segui i nostri webinar e rimani informato sui mercati finanziari, guarda QUI il calendario

---

0 - Commenti