Gli eventi macroeconomici più importanti della settimana

Buongiorno e buon inizio di settimana a tutti,

in Argentina si è tenuto il Summit del G20 ( forum dei leader, dei ministri delle finanze e dei governatori delle banche centrali), uno degli eventi più importanti a livello mondiale e l'attenzione era tutta concentrata nel dialogo USA-CINA.

Il Presidente Donald Trump ed il presidente cinese Xi Jinping hanno deciso di rimandare l'imposizione sui nuovi dazi, Trump quindi lascerà al 10% i dazi sui beni importati dalla Cina per 200 miliardi (per ora).

Per bilanciare gli scambi dei due paesi, la Cina acquisterà immediatamente prodotti agricoli americani ed accetterà di acquistare anche una notevole quantità di beni industriali e tecnologici. Le negoziazioni per stabilire l'entità di questi acquisti dureranno 90 giorni, se non ci sarà un accordo Trump alzerà i dazi al 25%.

Il vertice OPEC, che si terrà a Vienna non è certo di minore importanza, quindi molta attenzione alle dichiarazioni nelle giornate di giovedì e venerdì. Il consiglio dell'OPEC ha suggerito di abbassare la produzione di 1.3 milioni di barili al giorno, l'obiettivo è quello di sostenere i prezzi.

Altro dato importantissimo è quello delle buste paga del settore non agricolo (NFP), venerdì alle ore 14.30. Sono previsti 200K nuovi posti lavoro e una disoccupazione pari al 3.7%, dati estremamente positivi che confermerebbero ancora una volta l'ottimo stato dell'economia americana.

Ultimo evento ma non per importanza riguarda le dichiarazioni del Presidente della FED Powell di mercoledì, molto attese in quanto la scorsa settimana ha dichiarato che i tassi di interesse sono poco al di sotto dei livelli neutrali, annunciando praticamente un minor aumento degli stessi nel 2019.

Come possono reagire i mercati? Lo vediamo questa sera al Webinar del Lunedì dele ore 18.00, potete iscrivervi QUI

0 - Commenti