Gli anni d'oro per i mediocri sono finiti: inizia la sfida.

Cari amici,

in questi giorni ho avuto modo di riflettere parecchio sulla situazione attuale dell'economia mondiale ed ho piacere a condividere con voi alcuni spunti che mi sembrano di rilevante interesse. 

L'analisi vuole essere obiettiva e non campanilista. 

CRISI: La crisi esiste solo nella parole dei politici e ahime solo in Italia. Non si puo' invocare la crisi come scusa  agli insuccessi ed alle inefficienze della classe politica.

Osservando invece il mondo, chiunque negli ultimi 10 anni avesse comprato azioni probabilmente avrebbe guadagnato. Aver concentrato tutti i propri investimenti in un solo paese, l'Italia, piccolo e fragile ed ora in recessione non è stata una scelta saggia e soprattutto pagante. E non lo sarà nemmeno in futuro. 

DIVERSIFICAZIONE: La diversificazione deve diventare globale. In valuta, in azioni, in bond, in commodities e per paese. Comprando Intesa, Unicredit e UBI non si diversifica un bel niente. il ruolo di un consulente in questo tipo di scelte diventa focale. 

Ma aggiungiamo altro....

TASSI BASSI QE e POLITICHE MONETARIE ESPANSIVE: Queste politiche hanno avuto il ruolo di calmierare la speculazione e drogare i mercati affinchè salissero. Adeso con le mosse di politica monetaria che saranno per forza di cose piu' restrittive i mercati si dovranno mostrare con tutte le loro fragilità. Questo non significa pero' che non vi saranno delle opportunità da cogliere. 

La verità, come scrivo nel titolo, è che sono stati anni facili per tutti perchè: 

1) Comprando azioni avreste guadagnato. 

2) Comprando obbligazioni avreste guadagnato poco

3) Lasciando i soldi sul conto non avreste perso in termini nominali. 

4) L'inflazione a 0 non ha avuto modo di erodere troppo i risparmi di chi ha deciso di non investire. 

In buona sostanza chiunque avrebbe fatto bene! Anche i mediocri e i VENDITORI.

O meglio, bene solo apparentemente. Fare il 2 % all'anno è una performance positiva ma non è cosi buona se si compara ad esempio con la performance media annuale del S&P500

Gestire i propri soldi diventa sempre piu' difficile e non si puo' piu' affidarsi a dei venditori ma a dei professionisti che operino nell'interesse del cliente. 

Questo alla lunga farà la differenza tra chi prospererà e chi no. Questi ultimi si lamenteranno della politica e della crisi e nel frattempo si saranno dimenticati di prendersi cura dei propri risparmi.

I risparmi vanno accuditi da professionisti e chi si affida ad un intermediario in pieno conflitto di interesse è complice ed artefice del suo insuccesso soprattutto nell'era della trasparenza grazie a Mifid II. 

Pagare un consulente potrebbe farti risparmiare almeno il doppio di quanto pagato hai in commissioni implicite. 

Investire.biz oggi fornisce tantissimi servizi, dai piu' semplici ai piu' strutturati. Dai portafogli di ETF alla vera e propria consulenza ad personam. Servizi per tutte le tasche.

Hai mai pensato che risparmiando 200 Euro al mese e investendoli bene, tra 20 anni potresti avere fondi a sufficienza per comprare una casa senza mutuo???

Spendi un po' di tempo a leggere quello che potremmo fare per te.

Vai alla sezione CONSULENZA INVESTIMENTI.

Vi ricordo che Investire.biz è autorizzata da MFSA a fare consulenza in materia di investimenti. (Ci trovate anche sul sito della CONSOB).

Approfittatene e se avete domande non esitate a scriverci!

 

 

 

1 - Commento

andrea tibaldo - 07 febbraio 09:24 Rispondi

bravo Enri, dircelo....