El-Erian: non contare su liquidità a lungo termine

  • I prezzi del petrolio hanno continuato a scendere dopo che le tensioni tra Usa e Iran sembrano essere diminuite
  • L’attenzione si sposta sui dati macro Usa e sulle prospettive di crescita economica
  • Intanto la politica si attiva per limitare i poteri del presidente Trump in caso di guerra


Ieri i prezzi del petrolio hanno ripreso a scendere. Dopo aver superato inizialmente i 70 dollari al barile sull’onda delle tensioni internazionali tra Usa e Iran, adesso le quotazioni del Brent non vanno oltre i 65,3 dollari al barile e il WTI è fermo a 59,4. In altre parole al di sotto dei livelli registrati prima dell’attacco Usa in cui è stato ucciso il generale Qasem Soleimani.

I mercati ancora in rally

L’attenzione degli investitori, ora che si sono calmate, almeno in apparenza, i venti di guerra tra Washington e Teheran, si stanno spostando sulle prospettive di crescita economica e sull'aumento delle scorte di greggio degli Stati Uniti. In tutto questo i mercati sono tornati a sorridere con un segno più che si è visto sia in Europa che su Wall Street. In particolare in questo caso si sono registrati nuovi record. I motivi di una performance così forte, con un mercato toro che ha abbondantemente superato gli 11 anni di vita, potrebbero trovare radici in fattori determinanti come le politiche monetarie attuate dalla Federal Reserve. Ne è convinto Mohamed El-Erian.

La view di El-Erian

Secondo il capo consulente economico di Allianz, però, il trend non è immune da imprevisti. Potrebbe infatti invertirsi per un grave incidente geopolitico, qualcosa di ben più grave di quanto accaduto tra Usa e Iran nei giorni scorsi. Oppure a scuotere la situazione potrebbe essere un grande shock sulla liquidità, intendendo con questo le aspettative che i ripetuti tagli di tassi della Fed hanno creato sui mercati. 

Non scommettere sulla liquidità a lungo termine

Aspettative che verrebbero deluse qualora i vertici della banca centrale Usa non fossero più disposti a supportare i mercati. Infatti la Fed non potrà continuare a tagliare i tassi all'infinit ed essere accomodante per sempre.Per questo motivo El-Erian invita a non scommettere sulla liquidità a lungo termine. Intanto, dall'altra parte dell'oceano, la Camera dei Deputati ha votato in queste ore un’iniziativa di legge per  limitare i poteri di guerra del presidente Trump: nello specifico si tratta di un provvedimento che impedisce ogni azione contro l'Iran senza un via libera da parte del Congresso.

0 - Commenti