Economia - Politica - Diritto

/ / / Dopo BREXIT... ecco la VERITÀ

Dopo BREXIT... ecco la VERITÀ

Dopo BREXIT... ecco la VERITÀ

Buon giorno a tutti,

vi porto una testimonianza molto utile per capire la Brexit vista dal punto di vista di un cittadino inglese.

A causa di un problema familiare, i parenti londinesi della mia fidanzata hanno deciso di raggiungerla qui in Svizzera, ed io l'ho accompagnata all'areoporto di Malpensa dove sono atterrati.

Poiché il viaggio dall'areoporto a casa dura un'ora o poco più, ho pensato di fare loro qualche domanda sullo stato economico/finanziario del Regno Unito dopo il referendum sulla Brexit, soprattutto perché ero molto curioso di sentire la voce del popolo. Nel senso che, a parte ciò che leggo sui quotidiani, non ho mai avuto la possibilità di ascoltare l'opinione della gente comune sull'argomento, e così il viaggio di rientro in Svizzera si é trasformato in una vera e propria intervista!

Dopo una (breve) euforia iniziale, caratterizzata da un aumento dei consumi, e da alcuni dati macro economici positivi, vi preannuncio che la situazione é molto cambiata.

Innanzitutto: da dove é nata la decisione degli Inglesi di lasciare l'Unione Europea? Ovvero, perché al referendum ha vinto il SI'?

Dalle informazioni che ho avuto, il motivo principale della vittoria del sì sarebbe dovuto alla presenza massiccia di extracomunitari clandestini sul territorio causato dalla mancanza di vere e proprie frontiere.
Mi spiego meglio. Facendo leva sull'argomento immigrazione, la parte pro Brexit del governo ha portato (emotivamente parlando) molte persone a pensare che la soluzione del problema immigrazione fosse celata nell'uscita dell'Inghilterra dall'UE, e che tale risoluzione avesse potuto creare un effetto domino positivo.
Forse proprio da questo è nata l'espressione "Gli Inglesi hanno votato con la pancia e non con la testa".

Ma é davvero così?

Per quanto riguarda il problema immigrazione, assolutamente sì, poiché si sta effettuando un massiccio rimpatrio degli stranieri non regolari, ma gli effetti positivi del dopo Brexit si fermano qui.

Provate ora a girare la medaglia e scoprirete che anche gli Inglesi sono diventati degli extracomunitari nei confronti di noi europei, e questo sta irritando molto il popolo britannico dato che ora per permanere nei paesi facenti parte dell'UE necessitano di un visto a scadenza che prevede il rientro in patria per un rinnovo dello stesso.

Cito le parole di una delle persone intervistate:" Per mia figlia, che ha il fidanzato in Irlanda, questa situazione é diventata una grossa scocciatura poiché per ogni rinnovo del visto deve rimpatriare, per poi non parlare di quanto sono infuriate le persone che hanno una seconda casa nel nord della Spagna (e sembrano essere in molti), che mentre prima potevano decidere in qualsiasi momento di prolungare a loro piacimento la permanenza in Spagna ora sono guardati a vista dalle autorità spagnole e a permeso scaduto non hanno altra scelta se non quella di rientrare per un eventuale rinnovo, tanto che la stra grande maggioranza di questi immobili é stata messa in vendita. Ma ad essere ancora più infuriate sono le persone che avevano in progetto l'acquisto di una casa vacanza all'estero e che ora vedono sfumare il loro sogno per i problemi sopra menzionati, e per la rapida discesa della Sterlina che ha perso potere d' acquisto".

E per quanto riguarda la situazione lavoro?

A causa della Brexit molte aziende hanno "fatto i bagagli" per trasferirsi all'estero, e questo come é logico che sia, ha causato un aumeno della disoccupazione, situazione in cui sopra i 50 anni é diventato impossibile trovare impiego. Ma la cosa che mi ha fatto comprendere maggiormente quanto sia difficile la situazione economica inglese del dopo Brexit é stata la risposta a questa domanda:" E le banche cosa dicono di questa situazione? "

Risposta:" Nella via dove abito io, 3 banche hanno chiuso... "

Io:" Come hanno chiuso?! "

Risposta:" Sì hai capito bene, sono fallite in breve tempo dopo il referendum del 23 Giugno "

Io:" Cavoli, ma addirittura così in fretta?! "

Risposta:" Eh sì, dato che molti hanno ritirato gli investimenti... ma scusa tu verresti ad investire in Inghilterra dopo quello che é appena successo? "

Io:" Ehm... no, non credo proprio, e neanche nei prossimi anni "

Io (ultima domanda):" Ma quindi tutte quelle persone che hanno votato sì, non sono pentite ora? "

Risposta:" Certamente, molte persone si sono pentite di avere detto sì alla Brexit e se potessero tornare indietro cambierebbero il loro voto, per questo Nigel Farage ha scelto la strada delle dimissioni, qui non lo può vedere più nessuno. È chiaro che non ci si aspettava un ritorno al benessere immediato, ma nemmeno un disastro simile, oltre a tutte le persone che sono rimaste senza lavoro, prendiamo i giovani per esempio, prima con tutte le borse di studio finanziate dall'UE, chi non aveva le possibilità economiche per studiare ne aveva comunque l'opportunità, ma ora non più, per non parlare poi dei finanziamenti sulla ricerca per le università, non abbiamo più neanche quelli... "

Ecco ragazzi, questo é quello che emerge dalla mia piccola intervista fatta a persone veramente comuni, operai che tutti i giorni devono avere a che fare con il risultato del SI' alla Brexit.

Io non so se il Regno Unito cadrà in una profonda recessione oppure se queste sono solo difficoltà che é necessario attraversare per tornare alla prosperità senza Europa, ma di una cosa sono certo, e cioé, che oltre a non ricevere l'aiuto di nessuno, qualcuno si sfregherà le mani dicendoci:" Avete visto che cosa succede ad uscire dall'Unione Europea? "

Tutto questo, tradotto in termini pratici per noi, secondo me, significa che la discesa della Sterlina non é ancora finita. Vedremo.

Un saluto Marco

---

FOREX&CFD TOUR ad Ottobre!

Clicca QUI per vedere le date, il programma ed iscriverti!

In esclusiva per i partecipanti il corso online 'Giocare d'anticipo su forex e indici'!

---

Marco Di Vita

Marco Di Vita


Esperto nell'utilizzo del software Forecaster e ideatore del metodo Cherry's System, che ha cambiato la vita a molti traders.

8 - Commenti

  • Olan Chiomento 13/10/2016 22:45 Rispondi
  • Eva Maronato 14/10/2016 08:37 Rispondi
  • Pasquale De Marco 14/10/2016 08:52 Rispondi
  • Luca Discacciati 14/10/2016 09:33 Rispondi
  • master fx 14/10/2016 11:30 Rispondi
  • Roberto Capaccioli 14/10/2016 12:03 Rispondi
  • Pasquale Lo Fiego 14/10/2016 15:35 Rispondi
  • massimo bonetti 15/10/2016 13:04 Rispondi