Un certificato con barriera profonda ed airbag di protezione

Presentiamo un certificato con barriera profonda e un’ulteriore protezione rappresentata dall’opzione Airbag. Ordinariamente, i certificati a capitale condizionatamente protetto consentono di ottenere rendimenti positivi sia in caso di rialzo che di moderato ribasso. Il limite al conseguimento del profitto è rappresentato dalla barriera: al di sotto di questo livello il certificato è in perdita, ottenendo un rimborso corrispondente alla performance negativa del sottostante rispetto al valore iniziale. Ad esempio, se un sottostante ha strike 10,00 e barriera 6,00 e alla scadenza quota 5,00, il rimborso sarà pari al 50% del valore nominale.

L’opzione Airbag offre un ulteriore paracadute. La performance negativa, in questo caso, si calcola partendo non dal livello dello strike ma da quello della barriera, ovviamente inferiore. Così, nell’esempio precedente, un certificato Airbag rimborserebbe non il 50%, bensì l’83,335%.

Il calcolo è presto fatto: Rendimento = 100*0.5*1,6667, dove quest’ultimo valore, che potremmo definire “moltiplicatore Airbag”, è dato dal rapporto tra strike e barriera; nel nostro caso 100/60= 1.6667.
Questi strumenti presentano, a parità di altre condizioni, un livello di rischio inferiore, e spesso offrono cedole altrettanto ricche rispetto alle altre tipologie.


CARATTERISTICHE DEL CERTIFICATO

Sottostante Strike Spot Barriera

Tipologia: Phoenix Memory Airbag

Emittente: Leonteq

ISIN: CH0465311568
Basket sottostanti:
Sottostanti  strike  barriera finale  barriera cedola   

Boeing   378,99  208,4445  227,394
Intesa San Paolo 2,199  1, 2095   1,3194
Airbus   117,68  64,724   70,608
LVMH    318,6  175,23   191,16
Valore nominale 1.000,00 €
Prezzo di mercato 928 €
Scadenza 22/3/2024


COME FUNZIONA QUESTO CERTIFICATO?

Ogni mese, se il worst of del basket di sottostanti è uguale o maggiore della barriera posta al 60% il certificato paga una cedola a memoria dello 0,417% . A partire dal 16 marzo 2020, il certificato può essere rimborsato anticipatamente (autocallable), se tutti i sottostanti si trovano sopra il 95% dello strike. Il trigger è decrescente, dopo un anno scende al 90%, poi all’85 e infine all’80.
Se  l’autocallable si verificasse alla prima data utile, il rendimento sarebbe pari al 10% circa in 5 mesi, pari al  24% su base annua. Ovviamente, spostando in avanti il rimborso anticipato, il rendimento annualizzato diminuisce, per effetto della diluizione del guadagno in conto capitale. Se invece il certificato arriva alla scadenza finale e la barriera non viene violata, il rendimento cumulato sarà del 32% (7% su base annua).
Alla scadenza, se non c’è stato il rimborso anticipato, possono verificarsi i seguenti casi, in relazione al prezzo del sottostante peggiore: 1) se non è inferiore alla barriera cedola, posta al 60%, il certificato rimborsa il valore nominale più l’ultima cedola; 2) se è compreso tra il 55 ed il 60% rimborsa solo il capitale; 3) nel caso, invece, il prezzo abbia violato la barriera finale posta al 55%, si applica il meccanismo sopra descritto per il fattore airbag. Si chiarisce che, in questo caso, il moltiplicatore airbag è pari a 1,8181. Ricordo che le cedole hanno l’effetto memoria, per cui se il prezzo del worst of dovesse scendere al di sotto della relativa barriera, le cedole non riscosse potranno essere percepite quando il sottostante avrà recuperato tale livello.

I SOTTOSTANTI

Il basket è composto delle azioni di quattro società, tutte leader nei rispettivi settori di appartenenza, due delle quali ( Airbus e Boeing) del comparto avio, una del settore bancario (Intesa), una del lusso ( LVMH). Quest'ultima azione si trova al di sopra del livello strike di circa il 18%, le altre praticamente pari al livello iniziale.

Ciononostante, il certificato si acquista a circa 928 euro, cioè a sconto rispetto al valore nominale, per cui  si potrà conseguire, oltre al flusso cedolare, anche un guadagno in conto capitale.

A CHI E' ADATTO QUESTO CERTIFICATO?

È uno strumento che presenta un livello di protezione rafforzato rispetto agli altri certificati privi dell’opzione airbag, e nello stesso tempo offre un rendimento di tutto rispetto, quindi pare adatto all’investitore paziente – vista la lunga durata -  ma che non intende rinunciare alla performance.

---

Vuoi approfondire l'argomento CERTIFICATI?

Visita la sezione dedicata QUI

---

DISCLAIMER
I certificati sono strumenti finanziari ad elevata complessità e potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori. Prima di acquistare questi prodotti valutare attentamente i rischi e leggere la documentazione dell’emittente. Il presente articolo non costituisce sollecitazione né consiglio all’investimento, ma ha solo finalità informative.
 

2 - Commenti

Enrico Lanati

Enrico Lanati - 14 ottobre 14:30 Rispondi

Mancini Marco

Mancini Marco - 14 ottobre 17:53 Rispondi