STUDIO CERTIFICATI

Ciao a tutti.

Ai 4 certificati che ci ha fatto conoscere il mitico Enrico, se ne sono aggiunti altri due, sul real brasiliano e sul rublo russo, con modalità diverse.

Il mitico ci ha consigliato di comprarli solo sotto a 1.000, il loro valore nominale, e così abbiamo fatto.

Ma uno studio più approfondito, se non ho fatto errori (Enrico quando puoi verifica per favore), mi ha fatto scoprire che alcuni potrebbero essere interessanti anche sopra a 1.000.

Ricapitoliamo i prodotti; se aprite la prima immagine ho disegnato le condizioni equiparando i prezzi di strike e le barriere, quindi si vedono 3 zone: 

- quella azzurra sotto la riga nera di strike, se i cambi dopo un anno si trovano in questa zona, l'emittente stoppa il certificato e rende il 100% del capitale, dopo aver pagato le cedole previste nel primo anno, 4 trimestrali per i primi 4 certificati, 12 mensili per gli ultimi 2.

- la zona verde, finchè i cambi si trovano in questa zona si incassano le cedole fino a scadenza nel 2019, se scendono nella zona azzurra, dopo l'anno, il certificato viene stoppato e amici come prima.

- la zona rossa, quando i prezzi ci vanno non vengono più erogate le cedole finchè il prezzo non torna nella zona verde, a quel punto vengono date anche quelle non riscosse. Se però alla scadenza del titolo il prezzo è nella zona rossa; le cedole non riscosse si perdono e dal capitale restituito viene detratta la percentuale pari a quella eccedente la linea rossa che è la barriera.

Questo a grandi linee, vi metto il link della spiegazione ufficiale, leggetela non mi assumo responsabilità per eventuali cappellate ;-)

http://www.sginfo.it/cashcollectplus

Chiaro come il sole che il "pericolo" è nella zona rossa, ma in realtà è SOLO alla fine della vita del prodotto, infatti se ci va ma poi torna nella zona verde e finisce la sua vita, non c'è alcun danno.

Dopo qualche mese dall'emissione sarebbe lecito aspettarsi che qualcuno sia nella zona azzurra ma qualcuno nella zona verde, invece nella verde c'è solo e per un pelo, il TRY, nonostante il popò di casino che c'è in Turchia e che anche gli altri emergenti non se la passino per nulla bene.

Prima considerazione: vista la situazione e visto che l'emittente sicuramente pagherà almeno le cedole del primo anno (a meno che non schizzino tutte nella zona rossa), rimettendoci una percentuale parecchio alta per i tempi che sono e facendo un bel regalo ai sottoscrittori, l'unica spiegazione plausibile è che questi titoli servano a coprire rischi di crisi pazzesche a livello di guerre o cataclismi o fallimento di paesi, quindi possibilità abbastanza remote.

Seconda considerazione: se i titoli sono nella zona azzurra nel 2017 (febbraio e maggio) e vengono liquidati, qual'è il rendimento comprandoli ora?

Terza: Qual'è il prezzo che mi può rendere un buon rendimento annualizzato?

Non so se mi sono spiegato; sto prendendo in considerazione il fatto che i titoli cessino nel 2017 invece che nel 2019 e cosa renderebbero.

Secondo i miei calcoli sono nella riga:

PERCENTUALE FINO SCADENZA SU CAPITALE INVESTITO ANNUALIZZATA

solo 3 sono da prendere in considerazione, a prezzi di ieri, e senza provare a mettere ordini pendenti al ribasso che naturalmente cambierebbero i conti.

nella seconda immagine ho calcolato i prezzi che andrebbero pagati per avere un rendimento intorno al 10%.

La liquidità di questi certificati è simile a quella del ferro o del marmo, eppure su fineco li possiedono dallo 0,1 allo 0,3% dei clienti. Non ci sono quasi mai pendenti, per cui mi è venuto in mente che (con chi è interessato) potremmo organizzarci e cominciare ad animare il book con pendenti intorno ai prezzi della seconda immagine e vedere di fare una buona pesca.

Nota: i prezzi di strike e barriera me li sono fatti dare da loro telefonicamente, perchè sono leggermente diversi ad esempio da quelli di investing.com, per cui sono certi.

Se qualcosa non è chiaro ditelo e cerco di spiegarmi

7 - Commenti

luciano cagnetta - 26/07/2016 18:01 Rispondi

mi sono dimenticato "2017"

PERCENTUALE FINO SCADENZA SU CAPITALE INVESTITO ANNUALIZZATA

=

PERCENTUALE FINO SCADENZA 2017 SU CAPITALE INVESTITO ANNUALIZZATA

andrea tibaldo - 27/07/2016 13:04 Rispondi

Luciano....che dire? ottimo studio. E' da prendere in considerazione seriamente l'ipotesi di entrarci. come si dice "piatto ricco mi ci ...ficco". per quanto riguardda però il gruppo di acquisto, così ho inteso, come dovrebbe essere organizzato e cosa ce ne viene fuori?  non penso che, con tutta la buona volontà, si possono condizionare i prezzi di ingresso. O si?

luciano cagnetta - 27/07/2016 13:50 Rispondi

ciao Andrea, no no, non ho parlato di gruppo d'acquisto.

Intendevo solo di cominciare a mettere pendenti ai prezzi interessanti.

Di solito non ce ne sono, sicuramente gli istituzionali non si fanno condizionare, ma i privati che vedono i pendenti, nei momenti di crisi o se hanno bisogno di liquidità può darsi che vendano ai nostri prezzi.

Se cominciamo a mettere ordini in una forchetta molto stretta o addirittura tutti allo stesso prezzo, si possono convincere che più di quello non prenderanno e vendono.

andrea tibaldo - 29/07/2016 17:03 Rispondi

ma hai già una base di prezzo in mente per ogni strumento o ...?

luciano cagnetta - 29/07/2016 17:51 Rispondi

Si più o meno quelli della seconda immagine.

Si è mosso il Rublo2 (quello a cedola mensile) che dovrebbe essere appena entrato nella zona verde (uso il condizionale perchè loro usano le rilevazioni di Bloomberg e ci fanno qualche calcolo sopra, ma variano di poco).

Oggi è stato scambiato (10 pezzi) ed è calato, lo zar sale, il try è calata la lettera.

Ora c'è un pendente a 1027,7, se lunedì c'è la stessa situazione probabilmente metto un pendente a 1028, se i miei conti sono giusti rendimento alla fine del primo anno 12% annualizzato. 9% se arriva alla fine normalmente.

Tutti questi conti valgono fino alla prossima cedola di metà agosto, poi naturalmente cambiano, soprattutto per quelli con cedola trimestrale.

Naturalmente se il mitico Enrico controllasse tutto sarei più contento.

;)

andrea tibaldo - 06/08/2016 08:19 Rispondi

buondì Luciano

alcune considerazioni che vorrei fare per analizzare meglio la situazione.  Quando il titolo scende nella zona azzurra viene stoppato da SG pagando comunque le cedole del primo anno. domanda: Viene stoppato automaticamente; viene cioè rimborsato oppure è una falcoltà di SG? perchè se fosse una facoltà di SG in questo caso, SG non pagherebbe più alcuna cedola e gli tornerebbe conveniente tenerli in vita a tasso 0. Perchè venderli, ora che sono convenienti per SG? In questo caso, se tu poi li volessi vendere, a tasso 0, dovresti venderli ad un prezzo di mercato che comunque non sarebbe interessante, visto che crollerebbe. Dico bene? Se invece scatta il rimborso automatico (al 100%) è altra cosa. Ci portiamo a casa un anno di interessi buoni al 5.2% circa netti.

Hai detto bene che solo lo 0.2% ha sottoscritto questi certificati e mi sembra una percentuale molto bassa e controllabile. Siamo sicuri che SG non possa intervenire sul mercato dei prezzi visto che la massa totale è così ridotta. E' solo una considerazione intendiamoci. Mica voglio dire che sia possibile, anzi spero proprio di no. 

Altra considerazione non da poco; sono i pagamenti delle cedole. Nel caso fossero 12 pagamenti mensili la banca o comunque l'ente emittente ti graverebbe a dismisura, non pensi? un minimo o una percentuale o altra spesa fissa, porterebbe ad incidere sulle 12 mensilità globali. Immagino che qualsiasi banca ti applicherebbe una cifra fissa variabile tra 3 e 5 eur a cedola, che su base annua non sono pochi rispetto alla rendita. Specialmente se parliamo di piccoli investimenti. Hai già per caso un'idea di questi costi? Chiedo visto che ho capito che ti sei portato avanti. Dicamo, che alla milanese, mi sto facendo un pò i c...i tuoi. HIHIHIhihi !

ben inteso non sto denigrando queste opzioni ma gli aspetti sono molti, il più importante dei quali è proprio il primo punto. 

 

luciano cagnetta - 06/08/2016 23:38 Rispondi

- tutti questi certificati arrivano comunque alla fine del primo anno, pagando le cedole. Dalla fine del primo anno in poi, a cadenza trimestrale i primi quattro e mensile gli ultimi due se sono nella zona azzurra muoiono, altrimenti continuano. Sono le regole del prodotto.

- sicuramente la liquidità è bassissima e il market maker è in vantaggio rispetto a noi

- io su Fineco ho avuto l'accredito dell'1,75% del certificato EUR/ZAR senza nessuna spesa, poi su altre banche non so dirti

- mi sarebbe piaciuto che Enrico verificasse i miei calcoli, prova anche tu a chiederlo, sembra che siamo in pochi interessati