Investire nel settore auto per ottenere una cedola mensile

Siamo a fine anno ed iniziano ad essere quotati certificati pensati per recuperare le minusvalenze in scadenza.

Natixis, uno dei piu' importanti emittenti francesi, ha appena lanciato un nuovo Maxicedola Memory double basket sul settore automotive.

Ritengo sia riduttivo scegliere questo prodotto solo per la maxicedola, che peraltro verrà staccata dal prezzo del certificate, visto che il certificato presenta altre interessanti caratteristiche. Ho sempre pensato che bisogna comprare il certificato se piace la strategia, non per spostare le minusvalenze agli esercizi successivi!

Scopriamolo insieme:

ISIN: IT0006745597

Scheda prodotto: Clicca qui

Cosa c'è da sapere?

Data di emissione: 26.09.2019
Data di scadenza: 04.10.2024
Maxi Cedola: 10% (si osserva il 25.11.2019)
Barriera maxi Cedola: 70% dell 'indice Eurostoxx 50 (Strike 3532.18)
Basket Sottostanti cedole successive: FCA (Strike 11.81) Renault (Strike 52.93)
Cedole: 0.416% mensile dal 27.12.2019
Effetto memoria: si dalla seconda cedola (è esclusa la maxi cedola)

Come funziona il certificato?

Vi è una prima cedola del 10%! Questa viene distribuita se alla data del 25.11.2019 (tra qualche mese) l'Euro Stoxx 50 fosse sopra la barriera posta al 70% (quindi > 2472.5 punti). E' molto probabile quindi incassare questo premio (ricordiamo che se venisse persa non sarebbe recuperabile, in quanto non a memoria).

Dalla rilevazione successiva (27.12.2019) si osserva il basket composto da Fiat e Renault. In particolare bisogna concentrarsi sul peggior sottostante. La barriera è posta al 65% del prezzo di strike per ognuno dei due titoli. Nel caso in cui entrambi fossero sopra la barriera ogni investitore otterrebbe un premio dello 0.416% al mese (5% anno). E' presente l'effetto memoria: le cedole non incassate possono essere recuperate durante la vita utile del certificato nel caso in cui i sottostanti tornassero sopra la barriera.

Questo meccanismo è valido fino alla scadenza del certificato che puo' avvenire anticipatamente o alla naturale scadenza nel 2024.

Il certificato scade anticipatamente (autocall) se dal 25.09.2020, ad una qualunque data di rilevazione, entrambi i sottostanti fossero sopra al livello di strike price. L'estinzione anticipata comporta un rimborso di 1000 Euro per certificato oltre alla cedola del 0.416% Al momento il certificato quota sotto 1000 e pertanto è possibile che vi sia un extra rendimento da plusvalenza. Vi ricordo che i premi sono calcolati in percentuale sul valore nominale di 1000 Euro.

E' possibile perdere? Quali sono i rischi?

Ovviamente si! Tutti questi prodotti hanno una componente di rischio che non deve essere sottovalutata. Se una tra Fiat o Renault perdesse oltre il 35% del proprio valore, l'investitore riceverebbe un rimborso pari alla performance negativa del peggior sottostante. Senza girarci troppo intorno l'investitore otterrebbe una perdita di almeno il 35%. Detto questo probabilmente avrà incassato la maxi cedola ed altre cedole mensili. Quindi a meno di un tonfo di oltre il 50% di uno dei sottostanti dovrebbe chiudere circa in pareggio.

Considerazioni dell'autore:

Il certificato è sotto la pari e quindi maggiormente attrattivo con possibilità di guadagno piu' elevate. Il rendimento cedolare è buono ed il maxicedolone impreziosisce il prodotto.
Le barriere sono abbastanza profonde ed il settore automobilistico è tra i piu' sottovalutati in assoluto, infatti sia FCA e Renault non raggiungono il valore di 5 di P/E atteso. La lunga scadenza consente inoltre un recupero in caso di crollo momentaneo di uno dei sottostanti o del settore.


Ad ogni modo trattandosi di un prodotto strutturato ad elevata complessità vi esorto a consultare un consulente finanziario e di aver pienamente compreso il funzionamento di questi prodotti prima di procedere all'acquisto. L'emittente è a disposizione per qualunque domanda richiesta o chiarimento in merito.

0 - Commenti