Da Natixis un Maxi Cedola Memory Double Basket sotto la pari

Avete delle minusvalenze? Allora potreste valutare il nuovo Maxi Cedola Memory Double Basket emesso da Natixis.

Questo prodotto nasce dall'esigenza di far recuperare ai clienti le minusvalenze in scadenza. E' concepito infatti per staccare un consistente coupon all'inizio della vita del certificato, ma c'è tanto altro.

Scopriamolo insieme: 

ISIN: IT0006744897

Scheda prodotto: Clicca qui

Cosa c'è da sapere?

Data di emissione: 26.04.2019

Data di scadenza: 08.05.2024

Maxi Cedola: 11% (si osserva il 26.07.2019)

Barriera maxi Cedola: 70% dell 'indice  Eurostoxx 50 (Strike 3500.41)

Basket Sottostanti cedole successive: FCA (Strike 12.5104) Peugeot (Strike 23.27)

Cedole: 0.375% mensile dal 26.08.2019

Effetto memoria: si dalla seconda cedola (è esclusa la maxi cedola)

Come funziona il certificato?

Il certificato è abbastanza complesso in quanto presenta due basket e la possibilità di ricevere una Maxi Cedola iniziale.

Prima di iniziare è doverosa una precisazione, queste tipologie di certificati con maxi cedole consentono di compensare le minusvalenze pregresse. Il valore della cedola viene "staccato" dal valore del certificato. A mio avviso, bisogna acquistare questi certificati se ci piace l'idea sottostante e non "solo" per recuperare le minusvalenze.

Partiamo con la Maxi Cedola dell'11%: questa viene distribuita se al 26.07.2019 (tra qualche mese) l'Euro Stoxx 50 fosse sopra la barriera posta al 70% (quindi > di 2450.29 punti). E' molto probabile quindi incassarla. (ricordiamo che questa cedola non è a memoria, quindi se venisse persa non sarebbe recuperabile)

A questo punto entra in gioco il secondo basket formato da FCA e Peugeot. Ad ogni data di rilevazione (dal 26.08.2019) l'investitore riceverà lo 0.375% nel caso in cui entrambi i sottostanti fossero sopra la barriera (65% dello strike price).

Nel caso uno dei sottostanti dovesse rompere la barriera, nessuna cedola verrebbe corrisposta. L'effetto memoria tuttavia farebbe recuperare le cedole non incassate nel caso dovesse tornare ad esservi uno scenario favorevole nelle date di rilevazione successive.

L'effetto autocall si attiva dal 27.04.2020 nel caso in cui tutti i sottostanti (FCA e Peugeot) fossero sopra lo strike price: In questo caso il certificato rimborserà 1000 Euro oltre all'ultima cedola. Vi segnalo che in questo momento il certificato quota circa 940 Euro e quindi l'eventuale rimborso del prodotto generebbe una ulteriore plusvalenza di olte il 6%.

Ma quando perdo? A cosa devo stare attento?

Oltre al rischio emittente che mi pare oggettivamente trascurabile, il vero problema si verificherebbe se una delle due case automobilistiche da qui alla scadenza (26.04.2024) perdesse oltre il 35% del suo valore.

Questo genererebbe una perdita secca di almeno il 35% sul capitale investito (ammesso di aver acquistato a 1000). Tuttavia l'investitore probabilmente perderebbe un po' meno in termini assoluti in quanto avrebbe incassato il maxi cedolone e un bel po' di premi mensili.

Considerazioni

Il certificato è molto interessante e costruito bene. Mi piace la struttura cedolare, il maxi coupon oltre al fatto che si trovi sotto la pari.

Non vedo particolari controindicazioni in quanto le barriere sono abbastanza profonde e i premi commisurati al rischio.

Ad ogni modo trattandosi di un prodotto strutturato ad elevata complessità vi esorto a consultare un consulente finanziario e di aver pienamente compreso il funzionamento di questi prodotti prima di procedere all'acquisto. L'emittente è a disposizione per qualunque domanda richiesta o chiarimento in merito.

0 - Commenti