Crollo FTSE Mib: Cosa succede a Banca Intesa?

Piu' volte mi sono speso dicendo che Intesa Sanpaolo rappresentava la migliore banca Italiana tra quelle commerciali. 

Continuo a pensarlo in quanto effettivamente i dati di bilancio paiono ottimi. (oggi il P/E è inferiore a 7)

Gli storni di questi giorni solo dovuti essenzialmente a due ragioni di carattere tecnico. 

La prima è lo stacco del generosissimo dividendo e la seconda è dovuta alla crescita dello spread a causa delle trattative per la formazione del nuovo governo.

Come saprete sicuramente Intesa essendo una banca fortemente radicata sul territorio italiano è senza dubbio una delle piu' esposte a questa situazione di incertezza.

Io da qualche tempo ho iniziato ad interessarmi di certificati perchè penso che in fasi di mercato debole rappresentino la miglior alternativa all'investimento diretto sul mercato azionario. 

Oggi il certficate Express su Intesa Sanpaolo DE000CV8BS89 quota molto sotto la pari (94 Euro).

Che rendimenti posso ottenere?

Questi certificati sono costruiti per fornire rendimenti crescenti con il passare del tempo e barriere decrescenti a tutela dell'investitore.

In figura (linee orizzontali in rosso) trovate le barriere decrescenti. E' difficile che il certificate torni sopra la prima linea rossa (in alto) prima della prossima scadenza ma non è da escludere che possa succedere che si trovi sopra la seconda linea rossa (dall'alto) tra 10 mesi.

I premi sono generosi (oltre l'8% a semestre) e considerato che si strova sotto la pari rappresenta, a giudizio di chi scrive, un investimento migliore rispetto all'acquisto di azioni.

Cosa potrebbe andare storto?

Se alla scadenza (27.03.2020), Intesa dovesse trovarsi sotto 2.55 (ultima linea rossa in basso), il sottoscrittore riceverebbe un importo pari alla performance negativa del sottostante.

Visita la sezione Certificati 

Martedi 29 Maggio ci sarà un webinar dedicato => Iscriviti

Parleremo anche di Unicredit, anch'esso sotto la pari!

7 - Commenti

Enrico Lanati - 25 maggio 15:21 Rispondi

Qui vedete le quotazioni di tutti i prodotti. Aspettiamo anche ENI e ENEL :-)

Mancini Marco - 27 maggio 08:25 Rispondi

L'express su ENI ha una barriera (85% pari a 11,39) veramente interessante. :-)

Peccato che - ma forse ho cercato male io - non risultano movimenti (acquisti/vendite) su questo certificato. :-(  Da cosa potrebbe dipendere questa totale assenza di scambi?

flavio mazzoleri - 25 maggio 16:09 Rispondi

Ciao Ensecondo te il titolo di intesa fin dove puo scendere?

Enrico Lanati - 25 maggio 16:58 Rispondi

Sotto l'ultima riga rossa inizio a valutare di acquistare con un po' piu' di convinzione. Comuque solo quando la tempesta sarà passata.

ALZATI ENRICO - 25 maggio 17:30 Rispondi

Personalmente mi regolo con lo spread, e attendo che il titolo rallenti la discesa. Ti consiglio di vedere i beta dei titoli  motiplicarlo per la variazione indice, in salita i più veloci sono BAMI, IFIS, UBI. Francamente su Intesa ho dei dubbi visto che ha un businness fortemente correlato con lo stato.

Ciao

 

Mancini Marco - 27 maggio 08:10 Rispondi

Ciao Enrico.

I tuoi "spunti" sono sempre interessanti. Anche questo certificato non lo è da meno.

Certificato sicuramente da tenere in osservazione, perchè trattasi di una banca (il sottostante Intesa) - a torto o a ragione - considerata fra le più solide in Europa. Che poi ciò corrisponda a verità è tutt'altro paio di maniche... ma, a quel punto, potremmo dubitare di tutto.

Nessuno può prevedere il futuro, ma si può azzardare l'acquisto di questo certificato, anche perchè acquistabile a prezzo ben sotto la pari. Il tempo gioca a favore dell'investitore: se non alla prima scadenza, questo certificato può essere rimborsato (con premio) fino alla scadenza ad un livello di trigger che fino a ieri era considerato abbordabilisimmo.

Un saluto.

nicola piasentin - 28 maggio 18:36 Rispondi

Ciao Enrico al webinar con commerzbank, ci sarà la registrazone. Sono iscritto ma non posso seguirlo tutto grazie