Come risparmiare sui capital gain

Come sapete da qualche tempo mi sono appassionato ai certificati.
Penso vi siano alcuni strumenti particolarmente interessanti, anche sotto il profilo fiscale.

Prima però di cercare delle opportunità presenti sul mercato, voglio parlarvi dei vantaggi fiscali che si possono ottenere con questi strumenti.

Come tutti gli strumenti finanziari, i certificati vengono tassati, per i residenti italiani, al 26% sia sulle plusvalenze che sulle cedole. 

Ma è possibile risparmiare qualcosa? 

Si è possibile!!! 

I certificati con cedola possono essere estremamente efficienti, in quanto, se vengono soddisfatte le seguenti condizioni:

1) L'investitore ha delle minusvalenze pregresse  

2) Il certificato ha una cedola condizionata (Es: Cash collect con barriera)

i premi incassati vengono trattati come "redditi diversi" e quindi senza prelievo del 26% alla fonte.

Semplificando possiamo dire che:

Se un investitore ha delle minusvalenze, o si crea delle minusvalenze vendendo dei titoli in portafoglio in perdita, per poi ricomprarli, se vuole, può sfruttare le minusvalenze create per incassare i premi del certificato al lordo della tassazione al 26%.

Questo non avviene nè per i dividendi azionari, nè sulle cedole delle obbligazioni, strumenti sui quali un investitore pagherà sempre il 26%. In questo modo il certificato da investimento diventa uno degli strumenti maggiormente efficienti dal punto di vista fiscale.

Quando il valore delle cedole in termini % è molto basso l'effetto è poco, ma considerando investimenti con cedole oltre il 5% annuo l'effetto inizia ad essere interessante in termini di extra rendimento. 

Resto a disposizione per rispondere ad eventuali domande in merito.

---

N.B: Elp Finance LTD non fornisce servizi di consulenza in materia fiscale,legale o contabile. Consigliamo di contattare il tuo consulente prima di intraprendere qualsiasi transazione.

6 - Commenti

Gianluca Colombino - 30/08/2017 16:08 Rispondi

Opportunità interessante. Potrebbe solo spiegare meglio cosa è un certificato con cedola condizionata? Grazie

davide galizia - 30/08/2017 17:02 Rispondi

Ciao Enrico, la tassazione é dovuta solo in caso di prelievo dal conto del tuo broker o ogni qualvolta si chiude una posizione con una plusvalenza?

Enrico Lanati - 30/08/2017 18:49 Rispondi

Ciao, un certificato ha la cedola condizionata se questa non è certa. Di solito viene pagata se il sottostante e' sopra il livello di barriera. Poi dipende dal certificato. Il discorso sulle plusvalenze invece è legato alle cedole. Se hai delle minus ed il certificato stacca una cedola recuperi le minus al posto che pagare il capital gain. (Ho semplificato, meglio approfondire le varie fattispecie)

Enrico Lanati - 31/08/2017 09:46 Rispondi

Ecco un esempio sul quale si puo' sfruttare questo beneficio fiscale: 

PRODOTTO => ISIN CH0377502726

Vai alla scheda prodotto => QUI

Vai alla scheda prodotto su CERT-X => QUI

Antonio Mammato - 31/08/2017 10:12 Rispondi

SALVE DOTT. LANATI..NOI CI CONOSCIAMO GI'.. RICORDA ? COMINAR ETC.. HO DELLE MINUSVALENZE SIA CON IG PER UN CONTRO PREGRESSO SIA SU FINECO... MI PUO' SPIEGARE MEGLIO CHE TIPO DI CERTIFICTI SONO CONVENIENTI E SE SU IG SI TROVNO... IL PROBLEMA E' CHE SU IG ORA HO UN CONTO AMMINISTRATO E NON NE POSSO APRIRE UN ALTRO CON DIVERSO PROFILO FISCLE,,COSI' MI HNNO DETTO A IG... MENTRE CON FINECO FORSE POTREI RECUPERARE LE MINUSVALENZE.. CHE MI CONSIGLIA??? LA RINGRAZIO E LA SALUTO CORDIALMENTE. ANTONIO MAMMATO

 

Enrico Lanati - 31/08/2017 10:24 Rispondi

Ciao Antonio, i certificati sono acquistabili con qualunque banca. Da Intesa ad Unicredit senza problemi. 

Il prodotto di cui ho parlato nel commento sopra, lo trovi facilmente in Fineco, su IG non c'è. 

Se hai delle minus, le cedole vengono incassate al lordo senza trattenuta alla fonte.