Come investire (e guadagnare) nel turismo online

I turisti che prenotano le proprie vacanze online aumentano di anno in anno in tutto il mondo, a discapito delle agenzie di viaggi che stanno via via scomparendo. Ecco un modo semplice per investire in questo settore in forte crescita.

Perchè investire nel turismo

1) Il numero di turisti nel mondo aumenta costantemente da oltre 20 anni.

2) Grazie alle compagnie aeree low-cost spostarsi è diventato sempre più facile ed economico.

3) Le persone in periodo di vacanza sono propense a spendere molto più di quanto spenderebbe abitualmente.

Chi sono i leader di mercato

1) Booking.com: primo sito al mondo per la prenotazione di hotel, presente in 226 paesi del mondo, giornalmente vengono prenotate, su questo sito, 1 milione duecentomila camere. Booking è proprietà di Priceline Group, società che detiene anche i noti marchi Kayak, Momondo e Rentalcars.

Quotata sul mercato americano del Nasdaq, Priceline group capitalizza 89 miliardi di dollari.

2) Expedia: diretta concorrente di Booking, si differenzia da quest’ultimo per la possibilità di prenotare, oltre che alberghi, anche voli e pacchetti vacanza. Fondata da Microsoft nel 1996, ora è un'azienda autonoma che possiede i noti marchi Venere.com e Trivago.

Quotata al Nasdaq, capitalizza 22 miliardi di dollari.

3) Tripadvisor: 315 milioni di utenti e oltre 500 milioni di recensioni e opinioni, questi sono i numeri di Tripadvisor, il sito web che ognuna consulta prima di scegliere qualsiasi ristorante o hotel. Inizialmente di proprietà di Expedia, dal dicembre 2011 è un'azienda autonoma.

Quotata al Nasdaq, capitalizza 5.9 miliardi di dollari

4) Amadeus: La meno conosciuta tra le big delle vacanze online, è la compagnia che si occupa di fornire i sistemi di prenotazione (dal calcolo del prezzo all’emissione dei biglietti) a compagnie aeree, ferroviarie, marittime, società di noleggio e catene alberghiere.

Quotata alla borsa di Madrid, capitalizza 22 miliardi di euro.

Come guadagnare l’1% al mese (12% annuo) investendo in queste aziende

Grazie al certificato CH0377502726 emesso da Leonteq, del valore nominale di 1000 Euro al pezzo, è possibile investire in queste 4 aziende, incassando l’1% al mese sotto forma di cedola. (Vedi vantaggi cedole certificati)

Investendo quindi 10.000 euro, ovvero comprando 10 pezzi, incasserai 100 euro al mese se nessuna di queste aziende dovesse registrare un calo delle qutazioni del 33%. (Vedi scheda prodotto per maggiori informazioni)

Come si investe in questo prodotto?

Questo certificato è quotato sul segmento CERT-X di EuroTLX, quindi basterà cercare questo ISIN (CH0377502726) nel tuo home banking, per procedere all’acquisto.

Quali sono i rischi?

Se anche solo uno dei 4 titoli dovesse perdere oltre il 33%, la cedola dell’1% non verrebbe piu’ pagata, fino a che il titolo non torni al di sopra di questa soglia. Se questo dovesse succedere, grazie all’effetto memoria, incasseremmo le cedole non maturate, nel periodo in cui il prezzo è rimasto al di sotto del livello di barriera.
Nel caso in cui, alla data di scadenza del certificato, anche solo uno dei titoli avesse perso oltre il 33%, allora anche il nostro investimento, subirebbe questa perdita.

Vantaggi fiscali

Le cedole di questo certificato, sono considerate “reddito diverso”, il che rende possibile il recupero delle minusvalenze, avute con altri strumenti quali azioni o obbligazioni.
Comprando questo certificato, quindi, non pagheremo la ritenuta alla fonte sulle cedole, fintanto che non avremo recuperato le minusvalenze ottenute su altri strumenti.

Come funziona il rimborso?

A scadenza, tra un anno, se nessuno dei sottostanti sarà sotto il livello di barriera (-33%), riceveremo il 100% del valore nominale, anche con performance negative dei sottostanti. E' ideale sia per chi ha aspettative rialziste o moderatamente ribassiste. Il certificato potrebbe essere rimborsato anticipatamente.

Ti invitiamo a consultare il prospetto informativo ed il tuo consulente finanziario prima di intraprendere delle scelte di investimento. Le informazioni e le opinioni espresse in questo articolo non rappresentano consulenza finanziaria o fiscale. ELP FINANCE LTD non ha verificato nè puo' garantire l'accuratezza e la veridicità delle opinioni espresse. Per maggiori informazioni visiti il sito dell'emittente QUI

15 - Commenti

Enrico Lanati

Enrico Lanati - 31/08/2017 10:29 Rispondi

Thomas Marzano

Thomas Marzano - 31/08/2017 10:55 Rispondi

Enrico Lanati

Enrico Lanati - 31/08/2017 11:31 Rispondi

Ronnie Laureana

Ronnie Laureana - 31/08/2017 15:00 Rispondi

Enrico Lanati

Enrico Lanati - 31/08/2017 15:14 Rispondi

Enrico Lanati

Enrico Lanati - 31/08/2017 15:17 Rispondi

Matteo Montu'

Matteo Montu' - 31/08/2017 23:01 Rispondi

Matteo Montu'

Matteo Montu' - 31/08/2017 23:02 Rispondi

pietro vecchi

pietro vecchi - 01/09/2017 11:42 Rispondi

Enrico Lanati

Enrico Lanati - 01/09/2017 12:12 Rispondi

pietro vecchi

pietro vecchi - 01/09/2017 14:53 Rispondi

pietro vecchi

pietro vecchi - 01/09/2017 14:55 Rispondi

Enrico Lanati

Enrico Lanati - 01/09/2017 15:56 Rispondi

Enrico Lanati

Enrico Lanati - 25/09/2017 16:28 Rispondi

Enrico Lanati

Enrico Lanati - 11/05/2018 11:19 Rispondi