Banche Italiane o Francesi: Quali scegliere?

Goldman Sachs, una delle piu' importanti banche d'affari al mondo, ha deciso di continuare a puntare sui Fixed Cash Collect.

Questi certificati garantiscono il pagamento del premio mensile in modo incondizionato, a prescindere dal  livello di barriera.

La barriera si osserva a scadenza, e qualora il prezzo del sottostante fosse al di sotto della stessa (75% Fixing iniziale, in questo caso), il certificato darebbe luogo ad una performance negativa commisurata all'andamento del sottostante (generando quasi sicuramente una perdita per l'investitore).

Per questa emissione Goldman ha deciso di puntare sulle banche Europee. Le recenti tensioni probabilmente consentono di costruire prodotti con premi generosi (in questo caso dal 5.4% al 10.20% annuo).

Guardando all'emissione nel suo complesso appare evidente come le banche Francesi siano percepite meno rischiose e piu' interessanti rispetto alle banche italiane. Si puo' notare infatti come il premio annuo suBNP Paribas sia "solo" del 5.40% annuo mentre su Banco BPM si arrivi fino al 10.20%. Da notare come il premio per il rischio su Deutsche Bank (8.40%) sia inferiore a quello offerto su UBI(9.60%).

E' utile infine notare che questi prodotti siano efficienti sotto il profilo fiscale. I premi infatti vanno a compensare eventuali minusvalenze pregresse cosa che non avviene per esempio con riferimento ai dividendi.

A livello operativo mi piace il certificato su Société Generale in qunato combina un buon rendimento (6.60%) con un rischio, a giudizio personale, sostenibile.

Prima di acquistare i Certificati, si invita a leggere (i) i final terms datati 21 gennaio 2019 relativi ai Certificati (le “Condizioni Definitive”) redatti ai sensi dell’Articolo 5.4 della Direttiva Prospetti, (ii) il base prospectus redatto ai sensi dell’Articolo 5.4 della Direttiva Prospetti, approvato dalla Luxembourg Commission de Surveillance du Secteur Financier (CSSF) in data 14 novembre 2018 e notificato ai sensi di legge alla CONSOB in data 15 novembre 2017 (il “Prospetto di Base”), unitamente a ogni supplemento al Prospetto di Base, ed in particolare si invita a considerare i fattori di rischio ivi contenuti e (iii) i documenti contenenti le informazioni chiave (KID) relativi ai Certificati (le Condizioni Definitive, il Prospetto di Base e i KID, unitamente, la “Documentazione di Offerta”). La Documentazione di Offerta è disponibile sul sito www.goldman-sachs.it.

0 - Commenti