Prende vita la Mainnet di Binance Coin - BNB

La notizia di oggi nel mondo delle criptovalute riguarda sicuramente Binance Coin (BNB), che ha annunciato il passaggio alla propria blockchian proprietaria basata sul protocollo BEP2.

La coin solo oggi segna una crescita di prezzo del 10%, dopo aver registrato un +500% negli ultimi 4 mesi.

BNB è una criptovaluta creata da Binance, uno dei più grandi Exchange presenti sul mercato in termini di volumi di trading.

Venne messa in circolazione nel luglio 2017, proprio agli albori della febbre da criptovalute che si consumò alla fine di quell'anno.

Il suo utilizzo principale all'inizio è stato il pagamento delle fees dell'exchange Binance, che per lanciare questa criptovaluta faceva uno sconto pari al 75% (oggi 25%) delle commissioni dovute in caso di pagamento con BNB.

E' nata come token ERC20, lo standard dei token che si appoggiano sulla blockchain Ethereum, registrandovi le proprie transazioni.

L'annuncio del passaggio alla propria blockchain proprietaria è stato dato ieri sul sito ufficiale della community di Binance, confermando il lancio della Mainnet è previsto per il 23 Aprile.

Verranno quindi distrutti i token BNB ERC20 su blockchian Ethereum e si procederà alla conversione degli stessi (SWAP) con la moneta nativa BNB della blockchain di Binance basati sullo standard BEP2.

E' proprio la nascita del nuovo standard BEP2 che sta avendo tanta risonanza sui media di settore, in quanto si porrebbe come concorrente di Ethereum per il lancio di nuovi progetti basati su blockchain.

Così come avviene per i token ERC20 sulla blockchian Ethereum, si potranno creare anche token BEP2 sulla blockchian Binance, con il vantaggio di quest'ultima di essere automaticamente quotati nell'Exchange decentralizzato Binance DEX.

Verrà così rilasciato contemporaneamente anche Binance DEX, una versione decentralizzata dell'exchange di Binance.

Un exchange decentralizzato prevede che l’utente possa scambiare le proprie criptovalute senza doversi registrare (ciò garantisce maggiore privacy).  E’ sufficiente collegare all’exchange il proprio portafoglio (wallet) per dare iniziare il trading degli asset presenti.

Un exchange decentralizzato è “trustless”: ovvero non si è obbligati a fidarsi della sicurezza o dell’onestà del creatore della piattaforma, poiché i fondi sono detenuti dagli utenti nel priprio portafoglio personale e non in quello di terzi.  Gli scambi avvengono quindi direttamente tra gli utenti (peer to peer) attraverso un processo automatizzato, definito da un protocollo open source (verificabile da tutti).

Non è la prima volta che Binance si affianca al lancio di progetti ICO, lo fece già ad inizio 2019 con il Binance Launchpad (iniziativa di grande successo), ma oggi grazie a Binance DEX e alla blockchian BNB, i nuovi progetti potranno essere lanciati su un ecosistema completo e già pronto all'uso, con dei canali di scambio già attivi per i potenziali investitori.

Il CEO di Binance Changpeng Zhao (CZ) afferma però su Twitter che il paragone con Ethereum è fin troppo generoso, poichè BNB non avrà gli smart contract.

Io comunque ritengo sia una notizia che possa far ben sperare per tutto il comparto delle criptovalute, specialmente per quanto riguarda la diffusione degli exchange decentralizzati che potrebbero segnare un cambio di passo nel futuro finanziario.

---

ISCRIVITI AL WEBINAR sulle CRIPTOVALUTE: Analisi tecnica + Fondamentale (24 aprile)

clicca QUI

---

0 - Commenti