Bitcoin oltre gli 11mila dollari. Non succedeva da 15 mesi

Effetto Libra sul Bitcoin che, grazie alla spinta data dalla moneta di Facebook, riprende a correre superando il livello di 11mila dollari. Non accadeva dal 5 marzo del 2018. A conti fatti la più grande delle criptovalute, adesso, vanta un +170% da inizio anno.

I meriti di Libra

Ma come può Libra, la criptovaluta recentemente presentata da Mark Zuckerberg e legata al più grande dei social network, essere stata un è stato un catalizzatore per il bitcoin? In realtà si tratta di un discorso molto complesso. Il progetto Libra, infatti, non chiama in causa solo FB ma anche una serie di protagonisti della nuova finanza tra cui Mastercard, Visa e Paypal. Cosa significa questo? Che alla comodità del concetto di criptovaluta si è unita l’affidabilità di organizzazioni affermate a livello mondiale oltre che la piattaforma che può gestire circa 2 miliardi di utenti.

Il mix che regala il rialzo

Un mix assolutamente esplosivo (in senso positivo) che permette di ridare prestigio all’intero sistema delle criptovalute. O per lo meno di sottolineare come si stia allargando l’accettazione delle divise virtuali verso un mercato sempre più vasto. Da qui l’effetto traino che si è visto sul BTC in quanto rappresentante più affermato nella eterogenea galassia delle criptomonete. Non per nulla si è visto anche un rialzo sul resto delle monete più importanti, prima fra tutti Ethereum. Da parte sua, infatti, ETH nell'ultima settimana ha visto un +13%, toccando il valore massimo degli ultimi 10 mesi .

Rendimenti ai minimi 

Non solo, ma a questo si deve aggiungere anche il fatto che l’intero sistema finanziario si sta dirigendo, con ogni probabilità, verso una nuova stagione di rendimenti minimi con le banche centrali orientate verso una ripresa degli stimoli economico e dei tagli al costo del denaro. Partendo da questa prospettiva sembra essere più che naturale che le criptovalute, per la precisione quelle che possono vantare anche una sorta di legittimazione tra gli investitori e, a volte, anche tra i grandi della finanza, possano essere viste come occasione di investimento.

Per quanto già si stia parlando di un ritorno degli investitori, restano comunque lontani i tempi della bolla del dicembre 2017 quando BTC arrivò a sfiorare quota 20mila dollari. Ma a giudicare dal trend ancora fortemente ottimista lontani sono anche i tristi ricordi dei minimi di 3mila dollari di inizio 2019.

---

Fai trading sulle cripto con www.kimuratrading.com

Bastano pochi soldi, apri un conto da QUI

---

0 - Commenti