UNICREDIT: previsioni sul titolo dopo il piano industriale

Chiusura di 500 sportelli e riduzione del personale di 8000 unità nel periodo compreso tra il 2020 ed il 2023. Questo il piano presentato da Jean Pierre Mustier, CEO della banca, che punta alla creazione di 16 miliardi di valore per gli azioni, sempre entro il 2023, che ha detto di preferire azioni di buy back (riacquisto di azioni proprie) piuttosto che acquisizioni.

La reazione della borsa è stata abbastanza fredda, con il titolo che cede in borsa il -0.6% circa.

Il trend del titolo pero' rimane al rialzo, se guardiamo un grafico degli ultimi mesi, ed in particola il testa e spalle rialzista visibile in figura proietta i prezzi sul livello di 13/13,25 euro circa, che rispetto ai prezzi attuali significherebbe un rialzo del 7% circa.

Un picco di volumi segnato qualche giorno fa ci aveva fatto approfittare del momento di debolezza del titolo, che potrebbe continuare fino al livello di 12 euro.

Se il titolo dovesse effettivamente raggiungere tale livello, a quel punto valuteremmo un ingresso al rialzo, con obiettivo il superamento dei massimi precedente ed il raggiungimento del target prima visto.

Oltre al titolo, vi segnalo un interessante certificato trattato da Enrico Lanati in questo video, che permette di guadagnare il 16% circa su Unicredit.

0 - Commenti