TESLA: continua la discesa sulla scia delle brutte notize

Una model 3 di Tesla con autopilot finisce sotto un rimorchio, un'altra vettura si incendia a causa di un difetto alla batteria ed un video su porn hub mostra due passeggeri fare sesso mentre l'auto guida da sola... Non c'è pace per Tesla e per il suo fondatore Elon Musk che, anche a causa di tutta questa cattiva pubblicità, sta perdendo sempre piu' consenso tra gli investitori.

Il titolo, in borsa, è in caduta libera da fine 2018 quando è passato dai massimi di 380 dollari per azione agli attuali 228.

La concorrenza sempre piu' pressante, oltre che le continue smentite delle promesse dello stesso Musk, sembrano aver fatto perdere la fiducia sul futuro di questa azienda da parte degli investitori che, nonostante la popolarità, continua a non fare utili.

Dal punto di vista tecnico il titolo è molto debole, avendo rotto al ribasso la trend line (visbile in figura), che sorreggeva il titolo dal lontano 2013, periodo in cui comincio' il rialzo del titolo.

Il target del movimento in corso è posizionato a 200 dollari per azioni, livello chiave sia dal punto di vista tecnico, sia dal punto di vista psicologico.

Il raggiungimento del livello di 200 dollari per azione, pero', potrebbe essere solo l'inizio di una profonda fase di pessimismo sul titolo, che potrebbe riportare l'azione a livelli ben piu' bassi.

 

0 - Commenti