Settore bancario sotto pressione, titoli in calo da 7 giorni

Il settore bancario è sotto pressione da parte dei mercati finanziari.

In particolare il settore bancario italiano, che nella giornata di venerdi scorso ha visto crollare i corsi di tutte le azioni bancarie, in particolare dei colossi Unicredit ed Intesa.

A scatenare il panico sui mercati è stato il DEF, documento all'interno del quale vengono messe per iscritto tutte le politiche economiche e finanziarie selezionate, decise ed imposte dal governo, nel quale si è deciso di sforare il rapporto tra deficit e pil, portandolo al 2.4%

Questa ondata di pessimismo si è propagata su tutti i mercati, colpendo anche istituti di credito stranieri, come per esempio BBVA, presente nel grafico allegato.

A questi prezzi, i titoli bancari risultano attrattivi dal punto di vista fondamentale, quindi per un investimento di lungo termine, anche se non è per nulla da escludere un eventuale ulteriore scivolone.

---

Le liste degli strumenti finanziari saliti di piu' negli ultimi 30 giorni, sono disponibili sulla piattaforma web di Markets.com

---

 

0 - Commenti