Sangue, sangue dappertutto..

Sangue, sangue dappertutto..

Ieri è stata una brutta giornata per il mercato azionario. Questo era un promemoria sul fatto che i mercati non salgono sempre, a volte possono anche scendere e quando lo fanno, alcuni vengono presi di sprovvista.

Ricapitolando: l' S & P 500 ha perso il 3,3% e ha registrato il peggior crollo di un giorno da febbraio mentre il Nasdaq Composite ha perso il 4%, che è stata la peggiore sessione dal voto sulla Brexit. L'Europa ha perso l'1,6% mentre il Giappone ha perso il 4%.

Come possiamo vedere dall'immagine sopra, non c'è stata via di fuga poiché oltre il 95% delle aziende che fanno parte dell'indice statunitense sono tutte rosse con una minuscola minoranza che mostra una luce verde.

La peggiore azione nell'universo S & P è stata Tiffany & Co che ha perso oltre il 10% mentre era Netflix (-8,4%) che ha registrato il peggior calo dell'indice Nasdaq.

Da una prospettiva settoriale generale, la peggiore è stata la Tecnologia che ha perso il 4,7% mentre i meno battuti sono stati i settori difensivi come Utilities (-0,5%) e Consumer Staples (-1,27%) (vedi diagramma sotto).

0 - Commenti