QUALCOMM target raggiunti e nuove opportunità

  • Bilancio trimestrale migliore delle attese per Qualcomm;
  • Brevetti e licenze relativi alla tecnologia 5G spingono al rialzo i ricavi:
  • Trend positivo in borsa per la società californiana.

Procede spedito il processo di transizione dalla tecnologia 4G al 5G; Qualcomm è in prima linea in questo processo, in quanto detiene la maggior parte dei brevetti necessari per accedere alla rete di quinta generazione.

La società statunitense, leader nello sviluppo di apparecchiature per le telecomunicazioni, prevede di diffondere fino a 225 milioni di cuffie 5G, solo negli Stati Uniti, durante il 2020.

La multinazionale con sede a San Diego, California, ha fatto segnare una trimestrale molto buona, che ha superato le stime degli analisti.

Il fatturato del trimestre è arrivato a quota 4,8 miliardi di dollari battendo le previsioni che si sono fermate a 4,7 miliardi di dollari.

Anche l’utile per azione è stato migliore rispetto a quanto prospettato dagli analisti di Wall Street.

Qualcomm ha registrato un utile per azione pari a 0,78 dollari contro 0,71 dollari definito dagli osservatori.

L’incremento del fatturato è stato determinato soprattutto dai brevetti e dalle licenze che hanno prodotto introiti per 1,15 miliardi di dollari.

Alla luce di questi ottimi risultati, il gigante tecnologico ha rivisto le stime per la restante parte dell’anno.

La previsione aggiornata dei ricavi si attesta tra 4,4 e 5,2 miliardi di dollari in linea con le aspettative degli analisti di Wall Street di 4,8 miliardi di dollari.

Analizziamo ora l’andamento in borsa dall’ultimo articolo pubblicato a settembre sulla società coinvolta, a livello mondiale, nella diffusione della tecnologia 5G.

Dall’analisi grafica erano emersi due livelli importanti: 80,70 dollari come resistenza per il rialzo e 76,80 dollari come supporto per il ribasso.

Dopo l’articolo, i prezzi si sono diretti verso il basso rompendo il supporto, quindi è scattato il segnale short, in due giorni il titolo ha raggiunto il primo target e quindi anche l’area del secondo.

In seguito, Qualcomm, in linea con le rosee prospettive di medio-lungo termine della società, ha invertito la tendenza effettuando il breakout al rialzo di 80,70 dollari con buoni volumi.

Anche in questo caso sono stati raggiunti gli obiettivi stabiliti a quota 87 dollari e 90,32 dollari, permettendo di guadagnare rispettivamente l’8% e il 12%.

Quindi, da fine settembre a oggi, ci sono stati due trade in senso opposto che hanno raggiunto brillantemente le aree di target.

Personalmente ritengo che ci troviamo solo all’inizio della tendenza rialzista, date soprattutto le buone prospettive dell’azienda in ottica 5G.

Venerdì scorso il titolo ha rotto al rialzo un’importante resistenza in area 90,32 dollari, chiudendo al di sopra di questo livello con buoni volumi.

Nei giorni successivi i prezzi hanno formato un ritracciamento, che fa pensare a un rilancio delle quotazioni.
Vediamo adesso i nuovi possibili ingressi in posizione.

Long:

Ingresso: breakout area 94,15 dollari
Stop: minimo relativo precedente
Target: trailing profit in quanto ci troviamo sui massimi storici.

Short:

Ingresso: Breakout al ribasso del minimo relativo che si dovesse formare
Stop: 94,15 dollari
1° Target: 83,94 dollari 2° target:79,48 dollari.

0 - Commenti