PIAGGIO in India con l'Ape a batteria elettrica

  • Piaggio lancia in India l’Ape E-city totalmente elettrica con tecnologia battery swap;
  • il mercato indiano dei veicoli elettrici è in forte espansione;
  • Ape E-city si propone di sfruttare l’ottimo momento della mobilità elettrica in India, caratterizzato da rilevanti incentivi statali.

Nei paesi emergenti l’Ape ha avuto molto successo in questi anni, diffondendosi  come uso commerciale e anche come piccoli taxi per il trasporto clienti.

Anche in India si è affermato il veicolo a tre ruote e, in particolare Piaggio, attraverso l’affiliata PVPL, ha ormai raggiunto una quota di mercato del 23,8% in questo segmento e il fatturato risulta in costante crescita nel corso degli anni.

Ebbene, la società, con sede a Pontedera, ha presentato ufficialmente l’Ape E-city, ovvero l’Ape a energia elettrica destinata al mercato indiano dei mezzi di trasporto commerciali elettrici il cui valore è destinato a decuplicarsi nei prossimi cinque anni.

L’Ape E-city utilizza la tecnologia battery swap mediante la quale, accedendo alle aree automatizzate diffuse sul territorio, la batteria scarica può essere sostituita in pochissimo tempo da una carica, in questo modo gli spostamenti tra i paesi indiani sarà più agevole e meno rischioso.

Il lancio del veicolo a tre ruote italiano si inserisce nel mercato indiano della mobilità elettrica che sta vivendo un’epoca caratterizzata da numerosi incentivi statali; infatti nel piano del Governo è già stata diminuita notevolmente la tassa locale, corrispondente alla nostra Iva, fino ad arrivare al 5% sul’acquisto degli automezzi ibridi o elettrici.

I vertici di Piaggio hanno inoltre dichiarato che il prezzo dell’Ape E-city sarà allineato agli altri modelli con diversi tipi di alimentazione già presenti sul mercato, quindi ritengono sia accessibile a molti.

In borsa, la società italiana, capitanata dal CEO Roberto Colaninno, ha vissuto un 2018 estremamente negativo, in cui i prezzi sono rimasti costantemente all’interno di un canale discendente fino a ottobre dello stesso anno, determinando un minimo di periodo a quota 1,68 euro.

Negli ultimi due mesi del 2018 questo supporto è stato testato due volte resistendo brillantemente e, una volta rotto al rialzo il livello di 1,93 euro, è iniziato un trend positivo ancora in atto, in cui è stato recuperato quanto perso lo scorso anno.

Nei giorni scorsi Piaggio ha superato il massimo del 2017 in area 2,85 euro, arrivando a ritoccare il massimo degli ultimi quattro anni a quota 3,16 euro, quindi ha ricominciato a scendere all’interno di un canale, che per il momento può essere ancora considerato un ritracciamento, anche se la rottura al ribasso della trendline ribassista impone prudenza.

Valutiamo ora i livelli di supporto e resistenza sul grafico giornaliero.

Long:

ingresso: breakout area 3 euro
stop: sotto area 2,72 euro
target: area 3,16 euro e successivamente seguire la posizione in trailing profit

Short:

Ingresso: breakout zona 2,72 euro
Stop: area 3 euro
1° Target: area 2,56 euro 2° target: are 2,50 euro.

---

Vuoi ricevere in tempo reale i nostri trades?

Unisciti al gruppo telegram "Traders Club"

clicca QUI

---

0 - Commenti