Nuovi massimi storici per TESLA: e adesso?

Nonostante la notizia che il nuovo Cybertruck di Tesla (il suv futuristico da poco presentato da Elon Musk) potrebbe essere illegale in europa, il titolo in borsa ha segnato, nella seduta di ieri, nuovi massimi storici in chiusura di sessione.

Con una performance di oltre il 100% dai minimi di giugno scorso, il titolo si è riportato sul livello di 380 dollari, livello che già dal 2017 rappresenta il massimo storico.

Con una capitalizzazione di 68 miliardi di dollari, il produttore di auto elettriche piu' famoso al mondo vale di piu' di Ferrari, che in borsa ne vale solo 38.

Ma come è possibile che una azienda che non ha mai chiuso un bilanci in attivo valga il doppio dell'azienda automobilistica piu' famosa al mondo?

La parola magica è "aspettattive". Le azioni in borsa salgono per due motivi:

1) L'azienda fa sempre piu' soldi;

2) Le aspettative sull'azienda sono sempre piu' rosee.

Il punto due è il caso di Tesla che, grazie alle promesse (sempre disattese) di Musk, riesce a mantenere alte le aspettative sul futuro dell'azienda. La cosa peggiore che potrebbe succedere a Tesla sarebbe vedere un utile, in quanto questo farebbe risvegliare tutti gli investitori dal sogno dei profitti infiniti fatti di macchine che guidano da sole.

Passiamo al concreto: E' possibile che il titolo Tesla continui a salire, ma da questi livelli è davvero sensato provare un trade al ribasso. Come abbiamo segnalato nel gruppo telegram "Traders club" noi ci siamo già messi short durante la seduta di ieri.

Cosa ne pensate?

Abbiamo parlato di TESLA e di molto altri argomenti nel webinar del lunedi che trovi QUI

0 - Commenti