Nuovi massimi storici per FB

Il titolo Facebook colma il gap di settimana scorsa, dovuto alle dichiarazioni di Mark Zuckerberg sulla nuova policy riguardo la pubblicità.

Il cofondatore di Facebook, infatti, aveva dichiarato che l'algoritmo sarebbe stato cambiato, al fine di limitare il numero di pubblicità e contenuti da parte degli editori, a favore di una maggiore importanza dei contenuti personali degli iscritti al social network.

Questo dovrebbe favorire l'interazione tra gli utenti, che è il vero obbiettivo di Facebook, migliorandone l'esperienza.

Questo cambiamento, pero', non è stato ben visto dalla borsa, dove il titolo ha perso diversi dollari in una sola seduta, quella del 12 gennaio scorso.

A distanza di pochi giorni, pero', il titolo ha già recuperato e, come si vede nell'immagine, oltre ad avere colmato il gap dovuto alla dichiarazione, ha anche segnato nuovi massimi storici, segno che la borsa e gli investitori hanno capito che, dietro la scelta di Facebook, c'è una visione strategica di lungo periodo.

Personalmente rimango convinto che un investimento in FB sia vincente nel lungo termine, ed il fatto che il management sia disposto a "perdere" un po' di rendimento nel breve, per assicurare all'azienda reddittività nel lungo termine, non puo' che farmi piacere.

 

0 - Commenti